film

Cortesie per gli ospiti

titolo originaleComfort of Strangers
anno1990
regia
conRupert Everett, Natasha Richardson, Christopher Walken, Helen Mirren
produzioneGran Bretagna/Italia
durata90 min
generedrammatico
temierotismo, omosessualità maschile, sadomasochismo
Colin (Rupert Everett) e Mary (Natasha Richardson) sono una giovane coppia di amanti inglesi in crisi. Indecisi sul loro rapporto, vanno a Venezia, dove già una volta risolsero una loro crisi. Girando per la città, i due sono notati da Robert (Christopher Walken), che comincia a pedinarli e a scattare molte foto di Colin. Con uno stratagemma, Robert una sera li porta nel bar di sua proprietà, dove rivolge loro molte domande invadenti e racconta la sua vita. Al ritorno, i due, ubriachi e stupefatti per lo strano incontro, si perdono nelle calli, dove si addormentano. La mattina, incontrano nuovamente Robert che li invita nella sua sontuosa casa; qui dormono, si rifocillano e incontrano la moglie canadese, Caroline (Helen Mirren), la quale fa molte domande a Mary sul suo rapporto con Colin, che, da parte sua, riceve gratuitamente un pugno nello stomaco da Robert. I due se ne vanno turbati; l'episodio li fa però ritrovare e perciò trascorrono molto tempo in hotel a fare l'amore, progettando una vita in comune. Casualmente ripassano davanti a casa di Robert, che sta per trasferirsi in Canada. Qui, Caroline racconta ad un'esterrefatta Mary come Robert faccia l'amore con lei con grande violenza e come le molte foto scattate a Colin servissero ad eccitarsi nel fare l'amore. Mary si sente male. Quando Colin se ne accorge cerca di fare qualcosa, ma Robert lo sgozza selvaggiamente. Alle domande della polizia, l'inebetita Mary non sa rispondere alcunché, mentre Robert ancora una volta inizia a raccontare di sé.

Recensioni per Cortesie per gli ospiti

titoloautorevotodata
Cortesie per gli ospiti23/04/2005