film

Nijinsky

titolo originaleNijinsky
anno1980
regia
conAlan Bates, George De La Peña, Leslie Browne, Jeremy Iron, Carla Fracci, Alan Badel
produzioneUSA
durata125 min
generebiografico
temidanza, omosessualità maschile
Il film è incentrato sul momento più critico della storia d'amore tra il celebre ballerino Vaslav Nijinsky (George De La Peña) e Sergei Diaghilev (Alan Bates), il suo impresario. Siamo nel 1912. Il loro rapporto è un solidissimo sodalizio, sia affettivo che di lavoro. La compagnia di Diaghilev porta in giro con enorme successo per tutta l'Europa i propri balletti, di cui Nijinsky è l'indiscussa star. L'entusiasmo di Diaghilev per il suo amante è tale da esautorare il coreografo, Misha Fokine (Jeremy Irons), per affidare a lui l'incarico. Nijinsky però, ossessionato dall'idea di diventare pazzo come suo fratello, poco alla volta si dimostra non all'altezza, dispotico verso gli altri ballerini e talvolta bizzarro nei suoi comportamenti. I rapporti tra i due si fanno sempre più tesi finché, alla vigilia della partenza della troupe per Buenos Aires, un violento litigio li separa. Diaghilev non parte con loro. Nijinsky, disperato, credendo che l'amante cerchi in Europa un nuovo primo ballerino, si sposa in Argentina con Romola (Leslie Browne), una ballerina della compagnia.Dissipato l'equivoco, al ritorno Nijinsky cercherà vanamente, con l'aiuto di Romola, di riconquistare l'amante che però non ne vuole più sapere di lui e che ha già trovato nel giovane Leon il suo sostituto. Nijinsky è internato in manicomio, da dove non uscirà mai più fino alla morte, nel 1950. Proprio come la prima, l'ultima inquadratura lo riprende là, tra quattro nude pareti.

Recensioni per Nijinsky

titoloautorevotodata
Nijinsky30/05/2005

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Didier Eribon (a cura di)Dictionnaire des cultures Gays et Lesbiennesdizionario2003
Emmanuel HaymannLullibiografia1991
Colum McCannSua danza, Laromanzo2003
Vaslav Nijinsky, Romola NijinskyDiario di Vaslav Nijinsky, Ilromanzo1979