film

Riflessi in un occhio d'oro

titolo originaleReflections in a Golden Eye
anno1967
regia
conMarlon Brando, Elizabeth Taylor, Brian Keith, Julie Harris, Robert Foster, Zorro David
produzioneUsa
durata109 min
generedrammatico
temiomosessualità maschile, omosessualità autocensurata, militari
In un campo militare della Georgia, nelle isolate villette della foresteria, gli ufficiali vivono oziosamente e nevroticamente le loro giornate. In particolare, il maggiore Welden Penderton (Marlon Brando) ha un rapporto problematico e denso di tensioni con la moglie Leonora (Elisabeth Taylor), che trova irritante e da cui non è attratto. D'altra parte, non vuole confessare neanche a se stesso di esserlo dagli uomini. La presenza dell'aitante soldato Williams (Robert Foster), che attende alla cura dei cavalli e che lo affascina molto, è perciò per lui una spina nel fianco. Williams, dal canto suo, è innamorato di Leonora, di cui segue ogni movimento, a volte assieme al marito, fino a spiarla ogni notte mentre dorme. Anche lui, roso dal desiderio e conscio di quello di Penderton nei suoi confronti, comincia a dare segni di nervosismo.I vicini di casa dei due – il colonnello Morris Langdon (Brian Keith) e la moglie Alison (Julie Harris) – non aiutano certo a creare serenità. Il colonnello ha una relazione con Leonora, mentre Alison è malata e solo in compagnia del cameriere filippino Anacleto (Zorro David) trova una sua dimensione, discorrendo di pittura e di musica. Turbata sempre più dalle situazioni createsi, di cui è involontaria testimone, Alison muore di cuore. La situazione si fa più tesa, finché una notte Penderton uccide Williams venuto a spiare Leonora che dorme. Ufficialmente tutti sapranno che l'ha ucciso per gelosia.

Recensioni per Riflessi in un occhio d'oro

titoloautorevotodata
Riflessi in un occhio d'oro03/07/2005