libro

Chiesa e biopolitica

sottotitoloIl discorso cattolico su famiglia, sessualità e vita umana da Pio XI a Benedetto XVI
autore
edizioneMilano, Mimesis, 2013 (eterotopie)
pagine332
lingua dell'edizione schedataitaliano
generesaggio, letteratura italiana
temichiesa cattolica, teologia morale, bioetica, identità, preti pedofili, secondo natura, contro natura, gay cattolici
Mentre l'immaginario popolare rimane ancorato a una visione del cattolicesimo come discorso sull'anima, il peccato e l'aldilà, nel Novecento la gerarchia ha elaborato un sorprendente capovolgimento: abbandonati i temi tradizionali legati alla vita eterna, il Vaticano ha investito credibilità e risorse in una battaglia che ha per fulcro la gestione della vita biologica e delle popolazioni umane. Questo è il primo studio complessivo sui risvolti di una dottrina al tempo stesso morale e politica, e sulle sue implicazioni per il potere religioso. I numerosi argomenti coinvolti (aborto, contraccezione, demografia, eugenica, inizio e fine vita, omosessualità...) sono esaminati nella loro evoluzione storica e nelle loro ricadute sociali. Lungi dall'essere un discorso banalmente conservatore, la dottrina su famiglia, sessualità e vita umana rivela la paradossale adesione alla modernità da parte di una Chiesa ormai pienamente globalizzata, ma tenacemente impegnata in un conflitto contro le istituzioni laiche e la cultura secolare.

Chiesa e biopolitica non ha ancora ricevuto una recensione.