libro

Fantazaria n. 1

sottotitoloRivista bimestrale di arte e cultura
autore
edizioneRoma, Fantazaria, 1966 (Maggio/giugno 1966. Illustrata in b/n)
pagine98
lingua dell'edizione schedataitaliano
generemiscellanea, collettanea, letteratura italiana
temistupro, Roma, Abbo Cesare

Alle pp. 36-47, a cura di Raimondo Biffi, un estratto dall'opera anonima, Mastro Titta, il boia di Roma. Memorie di un carnefice scritte da lui stesso, Tip. Edoardo Perino, Roma 1891 (riedito molte volte, di recente da Barbès, Firenze 2010), relativo allo stupro e omicidio commesso da Cesare Abbo ai danni del nipote, per il quale fu giustiziato a Roma il 4 ottobre 1843

Il testo è ora disponibile anche sul sito del "Progetto Manuzio".
L'opera è oggi attribuita a Ernesto Mezzabotta (1852-1901).

L'estratto qui proposto pubblica anche un'incisione ottocentesca con la scena dell'aggressione che prelude allo stupro.

Fantazaria n. 1 non ha ancora ricevuto una recensione.