Giovanni Dall'Orto

Sono nato a Milano (dove vivo) nel 1958, ho fatto gli studi classici, mi guadagno da vivere come giornalista e scrittore, sono un militante gay (dal 1976) e, come noterete dal mio sito, sono pure uno storico. Certa gente le ha proprio tutte...

Ho iniziato a fare il giornalista nell'"Agenzia stampa sui problemi dell'emarginazione" (ASPE) del Gruppo Abele di Torino, del quale sono stato volontario per tre anni e mezzo, lavorando anche come redattore nella loro casa editrice, le "Edizioni Gruppo Abele".

Tornato a Milano, ho collaborato con varie riviste (fra le altre "Panorama"), ma dal 1985 al 1998 ho lavorato in modo quasi esclusivo per la rivista "Babilonia".
Della casa editrice "Babilonia" ho curato anche il settore librario (sia libri fotografici sia testi), nonché l'annuario di cultura "La fenice di Babilonia".
Nel 1997-1998 sono anche stato il direttore responsabile del mensile "Babilonia" stesso.

Dal 2000 al dicembre 2001 ho curato la parte editoriale dei siti immobiliari: www.ecasa.it e www.hotraslocato.it di Data House.

Dal luglio 1999 collaboro anche con il mensile "Pride", del quale sono stato direttore responsabile dal marzo 2000, fino al gennaio 2008.

Ho pubblicato alcuni libri sulla tematica gay:

Sono stato nel 1985 socio fondatore dell'Associazione Solidarietà Aids di Milano, poi per due volte presidente dell'Arcigay di Milano, e membro della segreteria nazionale dell'Arcigay.

Ho infine pubblicato, su varie riviste italiane e straniere e su libri miscellanei, contributi di tema storico (chi desidera l'elenco in formato .doc dei testi storici già pubblicati può richiedermelo per email), ho contribuito all'Encyclopaedia of Homosexuality (curata da Wayne Dynes per Garland, New York 1990) e ho scritto le voci italiane anteriori al 1945 (una cinquantina) per il Who's who in gay and lesbian history (Routledge, London & New York, 2000), curato da Robert Aldrich e Garry Wotherspoon.

Faccio parte del "Board of editors" della rivista accademica americana "Journal of homosexuality".

Ho molti difetti: sono sovrappeso, e... be', adesso non me ne vengono in mente altri, ma se faccio uno sforzo per fingere di essere molto modesto magari me ne viene in mente qualcun altro... :-P