Pelle, La [1949]. Omosessuali = comunisti pedofili femmenelle

11 febbraio 2005

Romanzo ambientato durante l'ultimo conflitto mondiale.

Nei capitoli: "La rosa di carne" e: "I figli di Adamo" (citazione sfottente da Walt Whitman) gli omosessuali, muovendosi in un'irreale Napoli da incubo (una costruzione letteraria assai efficace, anche se troppo facile e scontata), si danno a strani riti pagani (come la "figliata") e alla "pederastia marxista" fra mossette, gridolini eccetera. Il comunismo che sta invadendo il mondo è infatti collegato all'invasione di omosessuali, oh yeah.

Questa della duplice epidemia (di omosessualità e comunismo) pare fosse un'ossessione di Malaparte, che avrebbe recidivato col tema in Mamma Marcia.

Non manca nemmeno la descrizione di un surreale mercato all'aperto dei bambini napoletani da prostituire ai soldati Alleati che occupano la città, e che vengono a scegliere, palpano la merce, contrattano coi genitori... (E mi ha divertito, leggendo i commenti dei lettori su "Internet bookshop", il loro entusiasmo per il fatto che Malaparte mostra gli americani per i "barbari" che sono: "Baghdad insegna"... Peccato che si tratti di una satira da destra, e dalla destra estrema, non certo "da sinistra", come qualche lettore non pare decisamente avere compreso).

L'atteggiamento verso l'omosessualità è qui impregnato della mentalità fascista e dei preconcetti ad essa collegati (e mi ha divertito notare che nessun lettore di cui sopra ha accennato a questo aspetto del romanzo, che semmai ha turbato qualcuno di loro!).

Mentre non posso che riconoscere l'efficacia della scrittura di Malaparte, che ha delineato, scegliendo deliberatamente il registro del grottesco, bozzetti tanto potenti e riusciti che si scolpiscono nella memoria (esclusivamente da qui le "quattro stelle" del mio voto), non posso che definire "fascista" la sua visione dell'omosessualità, e "razzista" la sua visione di Napoli e dei napoletani, razza animale e amorale che prostituisce allegramente i figli per quattro lire.

Da questo omofobo romanzo è stato anche (ovviamente!) tratto nel 1981 un film, per la regia di Liliana Cavani.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Vincenzo Galdifotografo, galleristaGiovanni Dall'Orto1871 - 1961
Wilhelm von PlüschowfotografoGiovanni Dall'Orto1852 - 1930
autoretitologenereanno
Valerio Bindi, M.P. CinqueAcqua Stortanoir2010
Flavia BiondiBarba di perledrammatico2012
Luca de Santis, Sara Colaone, Giovanni Dall'OrtoIn Italia sono tutti maschistorico2008
Alan Moore, David LloydV per Vendettafantascienza2006
Tom of Finland (pseud. di Touko Laaksonen)Comic collection, Theerotico2005
titoloautoredata
Gruppo di famiglia in un esterno
AUT incontra Stefano Bolognini in occasione dell’uscita del suo libro Una famiglia normale (Edizioni Sonda, € 11)
Daniele Cenci05/11/2008
Una produzione dal basso: “Il lupo coi calzoncini corti”Alessandro Rizzo12/07/2009
Valentina OkCarmine Urciuoli22/08/2006
autoretitologenereanno
AA.VV.E l'ultima chiuda la portamiscellanea1996
AA.VV.Gay gaysaggio1976
AA.VV.Giornata particolare di Ettore Scola, Unasaggio2003
AA.VV.Nel nome della razzasaggio2000
AA.VV.Politica del corpo, Lasaggio1976
AA.VV.Secolo gay, Ilmiscellanea2006
AA.VV., Poul Anderson, Samuel Delany, Philip José FarmerDangerous visionsracconti1991
AA.VV., Nerina Milletti, Luisa Passerini, Elena Biagini, Alessandra Cenni, Nicoletta Poidimani, Gabriella Romano, Laura SchettiniFuori della normamiscellanea2007
AA.VV., Anna Riva, Franca Casamassima, Rino Pullano, Dario Petrosino, Stefano Casi, Alberto Bigagli, Roberto Barbabè, Giuseppe SolfriniOmosessualità fra identità e desiderio, L'miscellanea1992
Paolo AbbateVita erotica di Giacomo Leopardi, Lasaggio2000
Tutti i risultati (126 libri) »
titoloautoredata
Catania, 1939
Incontro con Pino, confinato politico omosessuale nel 1939
Franco Goretti19/10/2004
I luoghi di Pino, confinato politico omosessuale nel 1939Franco Goretti21/10/2004
«Scaruffati folletti»: frammenti di un discorso omoerotico in GaddaDaniele Cenci22/05/2007

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di