Flaming Classics: sei classici riletti in chiave gay

23 febbraio 2004

Doty raccoglie in questo volume sei saggi dedicati ad altrettanti classici della storia del cinema, che l'autore rilegge in chiave omosessuale: Il gabinetto del dottor Caligari, Il mago di Oz, Donne, Scarpette rosse, Gli uomini preferiscono le bionde e Psyco.

Benché molto approfonditi e meticolosi (talora anzi un po' pedanti), non sempre i saggi riescono a essere convincenti, e talora a pagine equilibrate ne seguono altre piuttosto fantasiose. E' il caso della lettura di Psyco: a differenza di altri autori, Doty non ritiene che sia possibile dimostrare l'omosessualità del personaggio di Bates, la cui sessualità è tuttavia decisamente "irregolare" (l'autore rinnova qui la proposta, già formulata altrove, di utilizzare il termine queer per indicare una sessualità non conforme alle norme sociali ma non limitata alla questione gay o non gay). All'equilibrio dimostrato nell'interpretare il personaggio di Bates, fa da controcanto il tentativo (di scarsa utilità ermeneutica, oltre che piuttosto forzato e sorretto su luoghi comuni) di dimostrare che Lila sia lesbica.

Nonostante la discontinuità delle intuizioni e delle analisi, rimane una lettura abbastanza stimolante, anche se una buona parte del testo risulterà di scarso interesse per il pubblico non specialista.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 6

  4. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  5. 10

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di