Coronation Street

25 maggio 2004

Nata nel 1960, è la soap-opera più longeva e di successo della storia della televisione inglese. Un successo guadagnato anche grazie alla non comune cura con cui vengono confezionate tutte le puntate (non a caso solo 3 o al massimo 4 alla settimana, invece di 5 o 6 come accade di solito nelle soap diurne). Le sceneggiature sono affidate spesso a giovani scrittori di talento (basti citare Jonathan Harvey, autore di  Beautiful Thing e della sit-com Gimme, Gimme, Gimme, recentemente entrato a far parte del team creativo. Nella stagione 2003-2004, anche nel tentativo di attirare maggiormente il pubblico gay, gli sceneneggiatori decidono finalmente di introdurre un personaggio gay fra i protagonisti della serie: l'adolescente Todd Grimshaw (interpretato da Bruno Langley), fino al quel momento eterosessuale e appena diventato padre di un bambino, complice qualche pinta di birra di troppo, bacia il fratello della propria ragazza (interpretato da Adam Rickitt, idolo dei gay d'oltremanica). Dopo qualche mese di tentennamenti Todd fa un doloroso coming-out raccontado tutto alla sua fidanzata Sarah, la quale però  reagisce molto male e tronca ogni rapporto con lui impedendogli persino di rivedere il loro figlio. Ma non è solo Sarah a reagire male: anche Jason, fratello di Todd, non lo accetta per niente e si dice disgustato dall'idea di avere un fratello gay. Credo sono mancati anche personaggi con atteggiamenti più positivi e di accettazione. La scelta di mostrare le conseguenze di un coming-out in maniera così drammatica hanno attirato non poche critiche da parte della comunità gay inglese, che sicuramente avrebbe preferito un approccio più morbido anche se forse un po' meno realistico considerato che, dopo tutto,  Coronation Street è ambientata in un mondo basso-proletario dove stereotipi e omofobia sono ancora ben radicati. Comunque la puntata del coming-out (andata in onda il 24/5/2004) ha riscosso un grandissimo successo di pubblico inchiodando davanti ai telescrmi quasi di 13 milioni di inglesi.
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

    Day (libro , 2024)

    di

  2. 5

  3. 6

    In memoriam (libro , 2023)

    di

  4. 10