Tutti lo vogliono

15 agosto 2004

Il titolo italiano è particolarmente stupido, e tuttavia rispecchia la banalità di un film dall'apparenza spigliata, disinibita e disinvolta ma in realtà sovraccarico di luoghi comuni. Qualche battuta divertente qua e là non migliora la diagnosi di un testo artefatto accompagnato da una recitazione risibile. Ispirato alle striscie di Ralf König, questo film è stato un successo di botteghino solo in Germania.
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

  2. 5

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  3. 8

  4. 9

    Spatriati (libro , 2021)

    di

  5. 10

    Dune (libro , 1984)

    di