Arte di perdere peso, L'.

18 agosto 2004

Fortunato ama costruire i suoi romanzi come perfetti macchinari in cui alla fine "tout se tient". Rispetto a Luoghi naturali, qui la fascinazione per la costruzione complessa della trama priva la vicenda di un po' d'intensità, rischiando a tratti di cadere nel lambiccato, nel costruito.

L'intero romanzo è dominato dall'incombere della morte su numerosi personaggi, compreso l'omosessuale Julien Fabre, ucciso in un albergo tunisino.

Altri personaggi omosessuali: il giovane Philippe Lebrun (forse morto in un incidente a Creta), il fotografo David Pradine (che morirà, forse, di Aids).

Alla fine i personaggi superstiti finiranno tutti per incontrarsi.

Ma la morte continuerà a incombere su di loro.

E non ci sarà amore per nessuno: né gay, né eterosessuali.

Un poco pessimista...

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
AA.VV.Peccati venialiracconti2004
Matteo Bianchi, Ivan Cotroneo, Mario Fortunato, Walter Siti, Valeria Viganò, AA.VV.Cinque semplici respiriracconti2011
Gianni FarinettiIn piena notteromanzo2002
Mario FortunatoAmore rimane, L'romanzo2001
Mario FortunatoAmore, romanzi e altre scoperteromanzo1999
Mario FortunatoGiorni innocenti della guerra, Iromanzo2007
Mario FortunatoLuoghi naturaliracconti1988
Mario FortunatoQuelli che ami non muoionoromanzo2008
Mario FortunatoTre giorni a Parigiromanzo2016
Francesco GnerreEroe negato, L'saggio2000
Tutti i risultati (12 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di