A Milano, neanche gli etero riescono ad amare

13 settembre 2004, "G&L" n° 13 - aprile 2004

Non si conosce il nome del protagonista del nuovo libro di Andrea Mancinelli, amico di Pier Vittorio Tondelli - la cui vicinanza ha segnato i suoi esordi letterari - e già autore di Solitudini imperfette. Di certo questo anonimo protagonista non è gay, così che tutto il libro non può essere classificato come "letteratura gay" (qualora qualcuno riuscisse a definire in senso stretto questa categoria).

Sappiamo che è schiacciato dalla sua vita milanese, e che il suo lavoro in un'agenzia pubblicitaria è segnato da una superficialità senza scampo e un'incombente mobilità.

La sua vita sociale è divisa tra il suo migliore amico, un affermato fotografo gay, il suo ruolo di amante della moglie ricca, bella e affamata di sesso, di un uomo d’affari spesso in viaggio, e le feste della Milano bene. Ad una di queste, una sera, vede una donna, e pur non scambiando con lei neanche una parola, da allora comincia a trasformare la propria vita: per carpire qualcosa di lei, si avvicina a suo figlio, con cui instaura un'ambigua relazione.

Intanto aiuta il fratello a trovare la sua strada e lo incoraggia ad abbandonare Milano, per andare a lavorare in un ristorante alle Canarie. Proprio questa fuga del fratello, rispecchia alla fine le aspirazioni del protagonista, nel momento in cui la sua vita sembra non potergli offrire altro oltre a questo.

Come in Solitudini Imperfette, siamo di fronte al confuso disagio esistenziale di un abitante della Milano contemporanea, un disagio cui non si riesce però a dare né un nome né tantomeno una via d’uscita, che non sia la banalità della fuga nell’isola della vacanza perenne.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Francesco GnerreEroe negato, L'saggio2000
Andrea MancinelliSolitudini imperfetteromanzo1998

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

  2. 3

  3. 5

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  4. 9

    Spatriati (libro , 2021)

    di

  5. 10