Zetsuai 1989 (vol. 4)

2 gennaio 2005

Fumetto giapponese shoonen ai (e il senso di lettura è quello giapponese, invertito), quarto volume della pentalogia di Zetsuai.

In questo episodio la dimensione omosessuale si scatena... finalmente!

Nella postfazione al termine della serie, l'autrice lamenterà che i personaggi a un certo punto le siano sfuggiti di mano, "con un Koji che alla fine è diventato un semplice (sic) gay, e un Izumi effeminato e ridotto a un personaggio completamente estraneo rispetto alla mia idea di partenza"...

In realtà i personaggi, proprio come le persone nella vita, le sono semplicemente maturati, ed hanno "capito" il significato delle loro emozioni.

Non a caso Koji lascia la bella attrice con cui aveva una relazione, e propone a Takuto, che è appena stato sfrattato, di vivere da lui - stipendiato - per fargli da mangiare e tenere in ordine la casa. Ai due si aggrega anche Katsumi, il giovane manager.

Da questo momento sarà un'escalation: baci rubati, dichiarazioni, sogni erotici...

Ma Takuto, nulla: non capisce ciò che non vuole assolutamente capire. Ha un vero blocco mentale. Di peggio: a Koji ammette di non avere mai avuto una ragazza, pur essendo corteggiatissimo, e di non avere mai baciato nessuno.

Koji cerca allora sollievo da questa escalation mettendosi a lavorare come un forsennato. (E qui Takuto scopre di "sentirlo vicino" anche quando non c'è...).

A furia di rimuginare riesce persino a porsi un certo problemino, chiedendo a Katsumi se Koji abbia sempre confuso ragazzi e ragazze. E qui, in un paio di pagine esilaranti, Katsumi "spiega", probabilmente per le lettrici adolescenti e ingenue, la differenza fra un gay e un etero...

...Peccato che Takuto continui lo stesso a non voler capire.

E così la situazione precipita. Tornato a casa ferito per un incidente, Koji si fa curare da Takuto. E da qui al dichiarare ancora il proprio amore, e al tentare lo stupro, a quanto pare, secondo l'autrice il passo è brevissimo.

Nel corso della colluttazione Koji chiede addirittura a Takuto di ucciderlo, per impedire che la passione diventi ancora più grave e divorante...

E Takuto? Un po' continua a negare perfino di fronte all'evidenza, un po' alza le mani, un po' lascia fare senza resistere... ed è così che si trova sul letto, nudo e con le mani legate. (Wow, anche il bondage!). Siamo ormai sull'orlo del baratro del ridicolo.

Eppure, ormai entrata in questa spirale sempre più incredibile di sentimenti eccessivi e gesti esageraaaati e dinamiche assurde, per la prima volta l'autrice riesce a trovare davvero il bandolo della matassa. E quando Koji chiede a Takuto di intimargli di andarsene, per farlo smettere, Takuto non lo fa.

Stupito, Koji rientra in sé e libera l'amato, illeso.

Il giorno dopo Takuto sfoga la rabbia sul campo di calcio, e Koji, tutto malconcio, deve vedersela coi suoi manager.

A scuola, incontrandosi, i due fanno sprizzare scintille. Ma Koji ammette di aver tentato lo stupro per creare una situazione che gli rendesse impossibile rivedere Takuto, per chiudere la storia.

Takuto da parte sua finalmente ha capito, ed è spaventato all'idea che Koji lo ami: è contro natura!

La scena finale, azzeccata, vede Takuto davanti a un televisore, mentre Koji Nanjo presenta la sua nuova canzone. Nella quale chiede in pratica a Takuto cosa debba fare, ora.

E il bello è che Takuto si accorge di non saperlo...

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
AnonimoFumetti Folkerotico1981
AnonimoGol! Il centravantierotico1982
Giancarlo Berardi, Maurizio ManteroMyrna: a sangue caldonoir2005
Giancarlo Berardi, Maurizio ManteroMyrna: il coraggio di ucciderenoir2010
Giancarlo Berardi, Maurizio ManteroMyrna: io sono mianoir2009
Giancarlo Berardi, Maurizio ManteroMyrna: un affare in famiglianoir2007
Giancarlo Berardi, Gustavo TrigoNella mente del mostronoir1998
Giampiero Casertano, Michele MasieroIstinto omicidaorrore2008
Marco Del Freo, Orestes SuarezGiochi pericolosinoir1995
Kokoro1943storico2011
Tutti i risultati (17 fumetti) »
autoretitologenereanno
AA.VV., Thomas Scortia, Quinn Yarbro ChelseaMostra di mostriracconti1979
Nicolas BendiniSolo per una notteromanzo2009
Valerio EvangelistiMater terribilisromanzo2002
Christian GuryHonneur ratatiné d'une athlète lesbienne en 1930, L'saggio1999
Frank HerbertDuneromanzo1984
Jack OlsenUomo delle caramelle, L'saggio1976
Alejandra PizarnikContessa sanguinaria, Lasaggio2005
Raymond RuffinDiablesse, Labiografia1989

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 5

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 6

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  5. 7

    Girlfriend (videoclip, 2013)

    di

  6. 8

  7. 9

    Greta (film, 2019)

    di