Così dolce, così felice

15 febbraio 2005

Le peripezie d'un personaggio dal nome simbolico di Roman, in un mondo in cui non trova né dolcezza né felicità, nemmeno fra le braccia dei ragazzetti suoi occasionali amanti.

Palesemente edito in proprio, decisamente noioso, questo libro ha la pretesa d'essere il Grande Romanzo Simbolico, ma per riuscirci dovrebbe prima riuscire ad essere simbolico e ancor più riuscire ad essere un romanzo... Quanto ad essere grande, qui il tentativo di toccare le corde del camp riesce solo a toccare gli abissi del kitsch.

Se non lo leggete, la vostra vita non ci avrà comunque perso nulla...

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Vittorio La MonacaTommaso di Milano, Ilromanzo1962

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

  5. 7

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di