Come le vespe d'autunno. Un entomologo non è un "giallista"

11 marzo 2005

Il noto entomologo che nel 1972 pubblicò L'omosessualità negli animali si cimenta in un campo non suo, quello del romanziere, con risultati scadenti.

In questo testo Camillo Lastrade, un commissario a riposo, svolge un'indagine sulla morte, avvenuta in circostanze poco chiare, di un vecchio amico.

Tra i sospettati c'è un bisessuale masochista che a p. 57 dice: "ogni donna aspira a far l'uomo, e ogni uomo a far la donna; è sciocco scegliere di avere quel sesso e non l'altro una volta per tutte. Gli omosessuali commettono l'errore degli eterosessuali".

Celli, in questo passo, commette l'errore di scambiare sesso con genere e, nel cimentarsi in un romanzo, quello di scambiarsi per uno scrittore di gialli.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Giorgio CelliOmosessualità negli animali, L'saggio1972

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  2. 3

  3. 4

    Elegie, Le (libro , 1980)

    di

  4. 5

    O.T. (libro , 2006)

    di

  5. 10

    Gayday (libro , 2005)

    di