Rovine di Isis, Le [1978]. Una risposta femminista alla distopia del "mondo senza maschi"

6 settembre 2005

Romanzo di fantascienza.


Su un pianeta governato da un rigido matriarcato arriva una coppia (moglie e marito) di ricercatori, per studiare le rovine lasciate da una misteriosa civiltà aliena.

Mostrando il disagio del maschilista marito e della succube (ma via via più sicura) moglie (la "vera" ospite onorata), Bradley riesce acutamente a rovesciare i luoghi comuni antifemministi mostrando quanto risulti "logico" ed "ovvio" affermare l'opposto di quanto essi affermano, una volta che lo sia dia per scontato.

Tuttavia la sua utopia (o distopia, a seconda dei punti di vista) pur essendo femminista, entra in polemica con la visione più radicale lesbico-separatista, alla Joanna Russ: la conclusione sarà infatti che solo cooperando su un piano di parità donne e uomini possono costruire una società giusta.

Le donne di Iside costruiscono legami affettivi ed anche sessuali che durano per la vita, l'accoppiamento coi maschi è un rito strettamente regolamentato, o un capriccio erotico a cui dedicarsi con uomini-giocattolo.

La protagonista si trova in più occasioni testimone e poi oggetto di attenzioni lesbiche, in particolare da parte di Laurina, che è letteralmente innamorata di lei. Da qui crisi di gelosia del marito, che nel frattempo trama nell'ombra per spingere i maschi alla ribellione.

L'autrice accenna anche alla presenza di travestiti-sciamani, e delinea un innamoramento romantico esclusivo fra una donna e un uomo, che in quel contesto risulta tanto "anormale" e disapprovato quanto una relazione omosessuale nella nostra società.

Un bel romanzo "a tesi", ben costruito, anche se la conclusione è talmente ingenua che l'autrice ha bisogno dell'alienus ex machina per garantire alla vicenda un lieto fine... per niente scontato, visti i macigni che la stessa autrice aveva disseminato sulla sua strada!

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Brian Vaughan, Pia Guerra, Paul ChadwickY: l'ultimo uomo - Legàmifantascienza2005
Brian Vaughan, Pia Guerra, José Marzán JrY: l'ultimo uomo - Ciclifantascienza2003
Brian Vaughan, Pia Guerra, José Marzán JrY: l'ultimo uomo - Un piccolo passofantascienza2004
autoretitologenereanno
AA.VV.On Monique Wittigsaggio2005
AA.VV.Politica del corpo, Lasaggio1976
AA.VV., Franca Casamassima, Bettina Corvini, Nerina Milletti, Elsa Lusso, Gigi Malaroda, Jole Baldaro Verde, Valentina ManziniIdentità omosessuale, L'miscellanea1996
AA.VV., Robert Heinlein, Belen, John Wyndham, Harry HarrisonFantasessoracconti1967
AA.VV., Robert Reed, Mary RosenblumAl suono di una musica alienaracconti2000
Dennis AltmanOmosessuale, oppressione e liberazionesaggio1974
Poul AndersonAmazzoni, Le [1959]romanzo1960
Daniele Barbieri, Riccardo ManciniDi futuri ce n'è tantisaggio2006
Sandro BellassaiMascolinità contemporanea, Lasaggio2004
Michael BishopOcchi di fuocoromanzo1987
Tutti i risultati (58 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  4. 6

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di