Plata Quemada

6 novembre 2005

Plata Quemada ("Soldi bruciati", del 2000, presentato al festival di Venezia 2000 e premiato con il Goya 2001) è un film di genere poliziesco, ma anche una versione gay di Bonnie e Clyde. La storia, tratta dal libro di Ricardo Piglia (che ha vinto il Premio Planeta Argentina 1997), si svolge tra Buenos Aires e Montevideo nel 1965. I "Mellizos" ("Gemelli") sono due ragazzi che in realtà si sono conosciuti in una stazione e hanno fatto subito sesso chiudendosi in un bagno. Nene e Ángel sono diversi nel carattere ma formano da quel momento una coppia di amanti e pericolosi delinquenti di professione. Nene è un abile seduttore e più raffinato nei modi, l'altro è silenzioso quanto brutale e schizofrenico: soffre di crisi mistiche, sente delle misteriose voci che lo inducono a non 'sprecare' il proprio corpo con Nene.


Il lavoro che compiranno, assieme al Cuervo, ragazzo privo di ogni scrupolo e con l'appoggio del Fontana, è l'assalto a un furgone blindato in partenza dalla succursale del Banco Provincia de San Fernando. Seguono cruente sparatorie, il cambio del veicolo danneggiato con uno appena rubato, la fuga con il malloppo. Tre omicidi commessi durante l'assalto rendono gli autori del crimine assai ricercati nel paese e così essi fuggono oltre confine, in Uruguay. La tensione tra i quattro, rinchiusi in uno squallido appartamento concesso da un mafioso locale, rende per loro impellente il bisogno di uscire e divertirsi sulle spiagge e in un luna park di Montevideo. L'attesa di documenti falsi che permettano una fuga in Brasile è eterna e vana. Intanto Nene riesce a sedurre una ragazza con lo scopo di ottenere il suo appartamento come nuovo rifugio e anche per scaricare la tensione provocatagli dal rapporto con Ángel, che ama ma non riesce più ad avvicinare. La polizia di Montevideo prende l'iniziativa: scoperto il rifugio, lo assedia con un impressionante schieramento di forze e inizia una guerra vera e propria, sanguinosa, affrontata con droga e alcool. Al termine moriranno tutti: prima il Cuervo, poi Nene e Ángel, non senza aver trovato l'armonia perduta e aver bruciato i soldi frutto della rapina. È un finale in cui si mescolano amore e sensualità, sangue e morte, caos e distruzione totali, tutto all'eccesso.


La storia è tratta da un episodio realmente accaduto nell'Argentina preda di una crisi politica e sociale, iniziata con il rovesciamento del regime del generale Perón, continuata con il governo Illia e culminata con il golpe che avrebbe portato al potere il generale Onganía. L'autore del libro, Ricardo Piglia, attualmente è docente della facoltà di Filosofia e Lettere alla UBA e insegna alla Princeton University. Egli ha documentato ogni particolare, gli interrogatori della polizia, i resoconti giornalistici e le informazioni riservate per ricostruire la storia dei gemelli-amanti. Ne risulta così una trama che è alternativamente il resoconto dell'atto criminale e la storia personale degli autori. In dettaglio, si descrive Nene come un sostenitore di Perón, infatti dai giornali si ricavava l'impressione che questi criminali fossero legati a un'ideologia politico-nazionalista. Si è affermato che il film abbia riprodotto fedelmente tutta la storia tranne, ovviamente, per molti dialoghi che non potevano essere provati dalle testimonianze. L'autore infatti ha asserito di aver accantonato delle situazioni che non era riuscito a documentare.


Il modello cinematografico non è americano, ma di quella scuola francese degli anni Sessanta che ha fatto la fama di un tipo di cinema nero ricco di risvolti psicologici e di azione violenta. La censura argentina ha infine classificato il film come vietato ai minori di 18 anni, con la motivazione che l'omosessualità non è stata nel film esplicitamente condannata.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  4. 6

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di