Cloudburst

27 settembre 2013

Il cinema, si sa, non è un medium per vecchi e lo è anche meno quello gay, mediamente giovanilistico ed edonistico quant’altri mai. Gran parte dei film si preoccupa di raccontare sì e no solo metà della vita, quella che coincide con la maggioranza del pubblico delle sale. Perciò il solo fatto di vedere l’ottantenne Olympia Dukakis e la quasi settantenne Brenda Fricker nelle parti di due donne che hanno gli anni delle loro interpreti, e fanno coppia, basta a indurre a occasionale commozione.

La storia è un incrocio fra Il lago dorato in versione lesbo e un road movie hollywoodiano a caso in versione senile. Il che suona un po’ come un paradosso, giacché di solito l’archetipo del viaggio come scoperta, iniziazione e maturazione si applica per ovvie ragioni meglio alla gioventù e all’età della ricerca di se stessi piuttosto che a quella dei bilanci, degli acciacchi e dei ricordi.

Generalmente questi film grondano nostalgia, con qualche graffio umoristico che è la versione gentile della rassegnazione di fronte all’inevitabile decadenza. Fitzgerald – già autore de Il giardino dei ricordi – inverte le dosi e predilige i toni da commedia leggera, screziati di una nostalgia sempre trattenuta, anche nel momento in cui affronta questioni politiche e d’attualità, a cominciare dai matrimoni gay.

Se poi i racconti senili in genere trasudano filosofemi e motti sapidi in cui chi inizia a intravedere un luccichio in fondo al tunnel della vita cerca di sintetizzare quel poco che ne ha capito, qui abbiamo un’ottantenne che guarda porno, scoreggia a letto, molesta per scherzo la sua compagna con un dildo, ha il senso dell’umorismo di uno scaricatore di porto e si fa religiosamente seria solo per professare la propria reverenza per k.d. lang. Seria ma non più fine: «If I were on death row I’d request my final meal be right between k.d. lang’s legs». Dot è decisamente più dolce e solare, ma è altrettanto aliena da qualsiasi scandalo.

È anche questo un modo per dire qualcosa sulla vita e la lente dell’età offre una prospettiva a suo modo straniante su ciò che le giovani generazioni sono ormai già abituate a dare per scontato: a Dot e Stella impone uno sforzo di adeguamento tutt’altro che semplice il ritrovarsi in un mondo dove il riconoscimento di legami di coppia gay non è più inammissibile, le discrezioni della loro generazione non sono più necessarie e si può trovare un intero scaffale di porno lesbici anche alla stazione di servizio più sperduta del più sperduto paese di provincia.

Poi, a voler sottilizzare, il racconto è piuttosto esile, la commedia talora cede il passo alla faciloneria della farsa (ad esempio nel caso della macchietta del padre di Prentice) e la Dukakis è un po’ sopra le righe (si direbbe che il regista non abbia previsto il risultato esponenziale dato dalla somma fra le richieste di un ruolo di butch stereotipata – mascolina, sboccata e rude – e l’energia già propria dell’attrice).

Il film si guarda comunque con piacere e partecipazione. E non vi è dubbio che «Jesus Anne Heche Christ» sia la più militante imprecazione degli ultimi due lustri (evidentemente è ancora molto lontano il momento del perdono, o almeno dell’oblio, per il “tradimento” della Heche nei confronti della amatissima Ellen Degeneres e dell’intera comunità gay americana).

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Storie puttaneschecomico1977
Ralf KönigKonrad & Paulcomico1994
Ralf KönigSposo baci la sposa, Locomico2006
Maureen ListenQuesto terzo sesso che non è un sessocomico1995
Souko MasakiBisexualshōnen'ai2006
Kano MiyamotoNot/Loveshōnen'ai2007
Filippo ScòzzariFango e ossigenofantascienza1988
Akimi YoshidaBanana fish 16manga2004
autoretitologenereanno
AA. VV.A queer worldbibliografia1997
AA.VV.Bioeticamiscellanea2005
AA.VV.Bloody Europe!racconti2004
AA.VV.Stare insiememiscellanea2001
Francesco Maria AgnoliAttacco alla famigliasaggio2007
AHEADCombattere l'omofobiasaggio2011
Charles AncillonTraités des eunuquessaggio2007
Tullio AvoledoAnno dei dodici inverni, L'romanzo2009
Yehoshua Bar YosefMio amato, Ilracconti1999
Valerio BartolucciSe c'è ancora domaniracconti2006
Tutti i risultati (89 libri) »
titoloautoredata
Lesbiche anzianePiera Zani31/12/2011
titoloartistaanno
Così sia2010
FinallyAdam Joseph, Lars Stephan, Stuart Perkins, Arickatoure Aviance2009
Heartbeat SongKelly Clarkson2015
HousewifeJay Brannan2008
I Still Love YouJennifer Hudson2015
Italia, L'Marco Masini2009
Per quella lei ci muoreArdecore2010
Please, don't...2012
Same LoveMacklemore, Ryan Lewis feat, Mary Lambert2012
TormentoMassimo De Marco2003
Tutti i risultati (11 videoclip) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 5

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 6

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  5. 7

  6. 8

    Girlfriend (videoclip, 2013)

    di

  7. 9

    Greta (film, 2019)

    di