La spada di Paros (Volumi 1 e 2 di 2)

17 gennaio 2014, Pride n. 160 - Novembre 2012

Sono tornati gli anni ottanta! O forse non se ne sono mai andati…

È il dubbio che viene consultando il catalogo di molte case editrici italiane di fumetti che si occupano di manga giapponesi. Ormai è così difficile accalappiare il pubblico dei giovani lettori che gli editori si consolano vellicando di continuo una ristretta ma fedelissima pattuglia di appassionati ormai ex-giovani: quelli che erano bambini, appunto, negli anni ottanta, ai tempi della prima massiccia invasione di cartoni animati del Sol levante.

Yumiko Igarashi, la disegnatrice di questo manga yuri in due volumi, è una delle maestre del manga per ragazze degli anni settanta, conosciuta da noi per lo più attraverso le trasposizioni animate delle sue creazioni più famose giunte in Italia nel decennio successivo: come le celeberrime Candy Candy e Georgie, memorabili, soprattutto la seconda, anche in virtù di una certa qual disinvoltura dimostrata sulle questioni glbt, cosa che all'epoca turbò non poco i bambini italiani abituati fin lì alle facezie rassicuranti e caste dei cartoni di Hanna&Barbera.

La spada di Paros è un manga della produzione più recente e matura dell'autrice (è del 1986): il suo stile, tutto occhioni stellati e profusione di motivi floreali, in questo caso è ancora più barocco e ricercato delle opere precedenti e si mette al servizio di un'ambientazione fantasy fiabesca e piena di cliché, ravvivata però dallo spessore e dalla profondità delle psicologie dei personaggi.

Il piccolo regno di Paros è minacciato dalle mire espansionistiche del vicino e bellicoso regno di Kauros: re Aldius è convinto che la pace sarà garantita se darà in moglie ad un principe del casato avversario la sua unica figlia, lady Erminia. Peccato che quest'ultima non abbia nessuna intenzione di immolarsi alla ragion di stato, soprattutto perché i suoi interessi principali sono le arti militari, le cavalcate e le dolci fanciulle indifese: come Fiona, la bellissima quanto povera lavandaia sedicenne che ha appena salvato da un cavallo imbizzarrito, e che subito è rimasta stregata dal suo fascino androgino. Ma il tempo stringe, e i venti di guerra soffiano su Paros. Per guadagnare tempo viene organizzato un torneo tra tutti i pretendenti della principessa, tra i quali spicca il visconte Julius, ormai rassegnato a starle vicino solo da amico: chi vincerà tra di loro potrà sfidare a duello lady Erminia, e se la batterà potrà sposarla, assicurando una successione al regno.

Una donna ardimentosa che si veste da uomo e maneggia la spada meglio di un uomo, spalleggiata da un dolce attendente innamorato di lei, contesa sessualmente e sentimentalmente da maschi e femmine... ricorda qualcuno? Non c'è dubbio che l'ispirazione di questo dittico autoconclusivo, ma dal finale aperto, sia venuta alla sceneggiatrice Kurimoto direttamente dalla storia di Lady Oscar (Versailles no Bara in originale), anche se ne La Spada di Paros la consapevolezza di genere di Erminia la avvicina di più ad un transgender F/M, piuttosto che ad una “travestita” come Oscar: infatti Erminia si sente in tutto e per tutto un uomo, e come tale vuole essere trattata, anche nella sua attrazione etero verso le donne.


La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Malcolm McLarne, Alan Moore, Antony Johnston, Facundo PercioFashion Beastfantascienza2016
Naoko TakeuchiPretty Guardian Sailor Moonmanga2010
autoretitologenereanno
AA.VV.Corrispondenza d'amorosi sensimiscellanea2008
Simona BaldelliVita a rovescio, Laromanzo2016
Marzio BarbagliStoria di Caterina che per ott'anni vestì abiti da uomosaggio2014
Giovanni Battista BianchiTrue history and adventures of Catharine Vizzani, Thebiografia2012
Francesca Cavallaro, Manuela SalviNei panni di Zaffracconti2005
Lillian FadermanOdd girls and twilight loverssaggio1992
Lillian FadermanSurpassing the love of mensaggio1981
Narciso de GabrielElisa y Marcelabiografia2008
Margherita GiacobinoGuerriere ermafrodite cortigianesaggio2005
Radclyffe HallPozzo della solitudine, Ilromanzo1999
Tutti i risultati (14 libri) »
titoloartistaanno
Andrew in dragStephin Merritt, Claudia Gonson2012

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

  2. 3

  3. 5

    Domino dancing (videoclip , 1988)

    di

  4. 6

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  5. 10

    Autobiografia (libro , 2006)

    di