Marécages

26 gennaio 2014

Tante vacche e poche parole, un protagonista gay, un fratello morto, un rapporto difficile con un padre che tira le cuoia, un certo interesse per un aiutante aitante: ecco cosa hanno in comune Marécages e Boven is het stil. Solo che qui siamo in Canada anziché in Olanda, il protagonista anziché cinquantenne non ha ancora vent’anni e ci sono anche una madre un po’ problematica e una nonna lesbica che vive con la sua compagna. Ma queste sono differenze tutto sommato triviali.

Se le premesse sono quasi identiche, il risultato non potrebbe essere più diverso: Marécages non riesce a farsene nulla di tutto questo materiale. I silenzi non contengono suggestione ma solo noia; il protagonista non ha profondità da sondare fra le rughe del volto ma solo il vuoto che sta tutto nel suo costante broncio adolescenziale; i drammi sono quelli banali e prevedibili della crisi economica e della provincia, senza nessuna eco ancestrale; il finale vorrebbe essere enigmatico ma giunge troppo tardi per redimere una lunga storia senza interesse. Nel rapporto tra padre e figlio non vi è alcuna sottigliezza, ma solo un Edipo rustico consumato tra il letame e l’acqua del bagno riciclata. L’eros non contiene nessun mistero, nessuna nostalgia, ma solo l’evidenza della banalità più sgraziata, con sgocciolamenti in dettaglio e voyeurismi consumati senza astuzia. Anche il personaggio della nonna e della sua compagna sono abbandonati sullo sfondo senza nessuno sviluppo.

Insomma, tanto Boven is het stil premia l’intelligenza dello spettatore tramite suggestioni evocate tra le pieghe di un racconto ostinatamente reticente, tanto Marécages non lascia nulla nella penna, concentrandosi però solo sugli eventi più triti e trascurando gli spunti più interessanti (in potenza). Il risultato è dimenticabile.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Storie puttaneschecomico1977
Maureen ListenQuesto terzo sesso che non è un sessocomico1995
autoretitologenereanno
AA.VV.Bloody Europe!racconti2004
Dario BellezzaProclama sul fascinopoesia1996
Christopher BramDemoni e dèiromanzo1999
Luis CernudaPoesie per un corpopoesia2003
Giovanni ComissoVita nel tempoepistolario1989
Federica Cravero, Luca IaccarinoPatrizia B.biografia2006
Maria Giuseppina Di RienzoFavole per adultereracconti1994
Andrew Sean GreerLessromanzo2017
Hervé GuibertIo e il mio vallettoromanzo1993
Alan HollinghurstBiblioteca della piscina, Laromanzo1989
Tutti i risultati (18 libri) »
titoloautoredata
Lesbiche anzianePiera Zani31/12/2011
titoloanno
Cucumber2015

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  4. 6

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di