Eros per tutti i gusti

Veneziani è un nome noto della cultura gay: poeta e saggista, nel suo lavoro ha sempre dimostrato una attenzione particolare per l'erotismo. Non si potrebbe immaginare una persona più adatta di lui a curare una antologia di racconti hard gay. Lo dimostra l'alto livello di "La manutenzione della carne", che contiene ventiquattro lavori dedicati al sesso tra uomini di altrettanti autori, "uomini e donne, gay ed etero, transgender e bisex", come sottolinea il curatore nell'introduzione. Il libro si apre con due ritratti "storici": il primo, firmato da Renzo Paris, ripercorre il rapporto tra il poeta Max Jacob e il pittore Pablo Piccasso, tra i quali si intromette un Guillaume Apollinaire descritto come un inetto approfittatore. Nel secondo, Robertomaria Siena scruta nell'intensa passione che lega l'imperatore Adriano al suo bell'Antinoo descrivendo i momenti di intimità e la dolorosa scomparsa del giovane. Ma ci sono anche altri racconti incentrati su fatti storici, come la "Strana testimonianza sul caso Ermanno L. raccolta circa quarant'anni dopo" di Riccardo Reim o il divertente "Anda e rianda - Alcune storie di Mimì e Cocò" di Dario Morgante in cui le scopate tra i due protagonisti sono disturbate dalle "voci" della radio che ripercorrono, nella mente di Cocò, alcuni degli avvenimenti più significativi della storia recente. Altri narratori si concentrano su momenti particolari della relazione sessuale: Agostino Raff riesce a fare della masturbazione di un atleta trentenne un momento di alta poesia, Anna Segre racconta attraverso una sessione di fistfucking la lacerazione di un rapporto erotico-amoroso, e Salvo Tavella è bravissimo nel descrivere il pompino fatto a un giovane romeno nel parcheggio di un supermercato. Riferire di tutti i racconti sarebbe impossibile ma è bene citare la presenza di alcuni autori che i lettori conoscono già grazie ai loro precedenti lavori: Daniele Bortoletti, già noto per il complesso romanzo "Porto delle scimmie" (Halley editore) si diverte a rendere ostico anche il suo raccontino "Ultima spiaggia", Roger Nicotera ("Carne in prestito", Fabio Croce editore) è invece straordinario nel descrivere l'attrazione di un sedicenne arabo per il suo prestante fratello maggiore, il giovanissimo Alcide Pierantozzi ("Unoindiviso", Hacca) riesce a sorprendere ancora con i suoi deliri orgiastici e cannibaleschi. E poi Luca Selvaggi ("Voyeur" e "Malamore", Fabio Croce), Simone Bisantino ("Amore e altri veleni"; Fabio Croce) e l'Hornie Lee Joe di "M'inculerei anche Babbo Natale". Dieci a lode ad Antonio Veneziani per aver raccolto una così ampia gamma di lavori eccitanti e interessanti.
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 5

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 6

  5. 7

  6. 8

    Mani di fata (film, 1983)

    di

  7. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di