La famiglia fantasma

1 agosto 2007, AUT, luglio 2007, n. 92 .

La Costituzione italiana non offre appigli a chi afferma che il modello 'teologico' di famiglia di Stato sia anteponibile alle libertà degli individui: l'art. 29, citato a sproposito dalle destre e dal Vaticano, non limita affatto il riconoscimento giuridico delle famiglie che si formano al di fuori del matrimonio.

L'autore passa in rassegna con passione e competenza la legislazione internazionale sulle unioni civili e/o i matrimoni gay, le proposte elaborate dalla nostra classe politica e l'acceso dibattito che ne è scaturito nell'opinione pubblica, divisa tra chi condanna alla clandestinità istituzionale le coppie di fatto e chi vorrebbe garantirgli una boccata d'ossigeno nel lungo cammino verso la totale dignità ed uguaglianza. Con la convinzione che la tattica di edulcorare (Di.Co.) le rivendicazioni glbt per attutire i contraccolpi di chi le disprezza è stata un fallimento. Al settimanale diocesano che, in occasione del Festival Gender Bender, tuonava contro "un'invasione barbarica che oltraggia la fede e la ragione", il sindaco bolognese Cofferati ha pacatamente replicato: "Solo la censura, il pregiudizio e l'intolleranza rischiano di riportarci ai tempi dei barbari".

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Bruno de Filippis, Gian Mario Felicetti, Gabriella Friso, Filomena GalloCerti diritti che le coppie conviventi non sanno di avere.guida2012

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 6

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di

  5. 8

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  6. 9

  7. 10

    Altri libertini (libro, 1980)

    di