Tanto sesso, siamo inglesi!

15 novembre 2015


Giocando sul titolo della celebre commedia degli anni Settanta No Sex Please, We’re British, il giornalista e inviato Rai Antonio Caprarica costruisce un tagliente e ironico saggio atto a smantellare uno dei tanti stereotipi che riguardano la popolazione inglese, ovvero la poca cupidigia sessuale. Le storie raccontate in Tanto sesso, siamo inglesi! mostrano al contrario una nazione che, fin dagli albori della sua storia, si è abbandonata a ogni tipo di passione e di desiderio carnale, anche durante la celebre e casta età vittoriana.

Tra ruffiani di ogni genere, bordelli e prostitute, imprenditrici del sesso ante litteram, festini alla Eyes Wide Shut, mantenute reali, aristocratici e sovrani dagli appetiti sconfinati, c’è anche un interessante capitolo, Dalle case di bambole alla gogna, che affronta l’esistenza delle celebri molly houses, i bordelli omosessuali, esistenti già a metà Cinquecento. Le molly houses – da molly “persona debole” – erano numerose e frequentate da persone di ogni rango sociale, tanto da divenire oggetto di enormi scandali, come quello che colpì insospettabili clienti dei rent boys agli inizi del Settecento. Caprarica delinea la storia dell’omosessualità inglese in brevi tappe, spesso soffermandosi anche sulle terribili pene che gli omosessuali erano costretti a subire dopo essere stati smascherati. Inevitabile il riferimento alle vicende di Oscar Wilde, che decise di gettare il velo dell’ipocrisia in un’epoca in cui numerosi parlamentari avevano rapporti omosessuali tenuti ben nascosti all’opinione pubblica (le cosiddette closet queens).

Immancabile il capitolo sulla relazione Carlo-Camilla, inquadrato sulla vita sessuale del principe prima delle nozze con Diana, mentre è da lodare l’aperta denuncia nei confronti del governo Thatcher, reo di aver celato volontariamente la devianza di numerosi ministri dediti all’abietta pedofilia: tra questi, Peter Morrison, noto pederasta e stupratore, ma saldamente rimasto ai vertici del governo.

Il fine di Caprarica è raggiunto, con una collezione giornalistica di divertenti aneddoti: inventori della pratica della sculacciata, e di marchingegni sessuali di ogni sorta, gli inglesi, come mostrano anche gli ultimi dati raccolti sull’adulterio e il boom di escort maschi per donne in carriera, sono tutt’altro che indifferenti ai piaceri della carne.


La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Henry Scott TukepittoreVari1858 - 1929
autoretitologenereanno
AA.VV.Gay rootsmiscellanea1991
AA.VV.Hidden from historymiscellanea1989
Brian AldissLampada del sesso, Laromanzo1964
AnonimoHell upon Earth, or, the town in an uproarmiscellanea2012
AnonimoThe case of sodomy, in the tryal of Mervin Lord Audley, Earl of Castlehaven, for committing a rape and sodomy with two of his servants,documenti2010
Alan BrayHomosexuality in Renaissance Englandsaggio1982
John BrunnerPianeta della follia, Ilromanzo1979
Oliver BucktonSecret selvessaggio1998
B.R. BurgPirati e sodomiasaggio1994
Arnaldo De Lisle (pseud. Giuseppe Garibaldi Rocco)Uomo-femmina, L'romanzo1899
Tutti i risultati (32 libri) »
titoloautoredata
L'amore tra maschi ai tempi di Oscar Wilde (e della regina Vittoria)
I due processi ad Oscar Wilde
Vari08/01/2013

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

  2. 4

  3. 7

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  4. 9

    Porci con le ali (film , 1977)

    di

  5. 10

    Spatriati (libro , 2021)

    di