C'era una volta

28 novembre 2015

Il successo del fantasy e il suo legame con le fiabe sono al centro di numerosi romanzi, fumetti, film e telefilm, come Once upon a time, ideato da due degli sceneggiatori del cult Lost Adam Horowitz e Edward Kitsis. Giunta alla quinta stagione, la serie presenta una rilettura alternativa del mondo delle fiabe classiche, intrecciando le vicende di una realtà molto simile alla nostra e quelle della Foresta incantata, luogo al centro di un mondo magico in cui coesistono i personaggi di varie fiabe, con interazioni tra di loro anche inedite rispetto a quelle che tutti conoscono.

L’ispirazione della serie è l’universo fiabesco rivisto da Walt Disney, ma non mancano i personaggi de Il mago di Oz, della saga di Robin Hood, di Re Artù e i cavalieri, di Tremotino, gnomo malefico in una storia dei fratelli Grimm qui uno dei protagonisti assoluti, sospeso tra bene e male.

Le vicende narrate sono state finora tante e anche abbastanza avvincenti, con una galleria di personaggi interessanti, in cui primeggiano quelli che dovrebbero essere i due antagonisti e che si rivelano spesso i veri eroi della situazione, e cioè Tremotino appunto, noto nella vita reale come Mister Gold (l’inglese Robert Carlyle, visto in tanti film, Full Monty in testa) e la regina cattiva di Biancaneve, Regina a Storybrooke, molto più profonda e complessa di quanto non appariva nella storia originale, magistralmente interpretata da Lana Parrilla. Attorno a loro, ci sono state tante interazioni e entrate, anche interessanti, come quella di fare di Peter Pan il padre cattivo di Tremotino che ha preferito non crescere e rinnegare il figlio, o di Zelena di Oz la sorella di Regina, di rendere Biancaneve e il Principe azzurro i genitori di Emma, che vive nel mondo reale fuori dalla loro dimensione essendo quasi loro coetanea, o introducendo il personaggio di Harry, figlio di Emma e capace di mettere in moto tutte le vicende della serie.

Gli appassionati si sono scatenati con siti, cosplay, iniziative, fanfiction, creando anche coppie e interazioni omosessuali, secondo la migliore tradizione dello slash che risale a Star Trek, e comunque stavolta è prevista anche una storia gay reale e non inventata. Le protagoniste sono due ragazze, e cioè Mulan, l’eroina del film Disney inserita nel pantheon della serie, e Merida, la protagonista femminista del film Pixar, prima ragazza che resta felicemente senza principe azzurro.

Dopo aver amato infelicemente Aurora, sì proprio la Bella addormentata nel Bosco, Mulan troverà l’amore con Merida, in una bella unione anche interraziale, che arricchirà una serie interessante e intrigante, amata dai cultori del fantasy ma capace di usare il fantastico come metafora per parlare di vita e di sentimenti. La quinta stagione di Once upon a time arriverà nell’anno nuovo prima su Sky e poi su Rai 4, dove deve ancora essere trasmessa la quarta stagione.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Justin Richardson, Peter Parnell, Henry ColeE con Tango siamo in trefiaba2010

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  2. 4

  3. 9

    Sukia (fumetto , 1978)

    di