I trionfi - Il più sereno poema d'amore omosessuale di Testori.

24 aprile 2008

(Nota: questo libro si può leggere oggi inglobato in: Giovanni Testori, Opere (1965-1977), Bompiani 2003).

Poema d'amore dolce, scabro e potente, in cui la persona amata è, volta a volta e tutto assieme, un ragazzo francese in carne ed ossa (Alain Toubas, che sarebbe stato il destinatario di tanta poesia d'amore successiva di Testori), Dio, un personaggio storico...

Per tono e tema questo vero e proprio poema prefigura un po' La cattedrale, anche se questo Testori che non s'era ancora ingarbugliato e impelagato con Gesù e con Comunione e Liberazione riusciva ancora ad essere felice e, soprattutto, serenamente e coraggiosamente omosessuale. Il senso di colpa non aveva ancora prevalso:

"Amore per come la nebbia ci ha protetti

e ci protegge, sempre

noi illegali

nell'intrico potente dei legali

che pure, come noi, tradiscono

in veste giusta e sacra

il Vero inconoscibile...

Dove sarà, dove

il sacramento davanti a cui cadere,

prostrati un'altra volta?

Dimmelo tu che hai in te

la luce della giovinezza, il bene suo,

e il suo potere immenso" (p. 13).

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Luca BaldoniParole tra gli uomini, Lepoesia2012
Dario BellezzaTurbamentoromanzo1984
Luca DoninelliConversazioni con Testoribiografia1993
Mauro GioriPoetica e prassi della trasgressione in Luchino Viscontisaggio2011
Francesco GnerreEroe negato, L'saggio2000
Angelo PezzanaUn omosessuale normalebiografia2011
Giovanni TestoriAmore, L'poesia1963
Giovanni TestoriArialda, L'teatro1960
Giovanni TestoriCattedrale, Laromanzo1974
Giovanni TestoriDiadèmatapoesia1986
Tutti i risultati (18 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 6

  3. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 9

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di