Delitto di Fausto Diamante, Il (1933).

1 ottobre 2008

Romanzo edito originariamente nel 1933.

Il protagonista, costretto dal bisogno a far da segretario a un anziano poeta omosessuale, è fatto segno di attenzioni così insistenti da essere infine spinto ad ucciderlo.

Il personaggio omosessuale è qui decisamente cattivo e odioso.

Particolare divertente: la vicenda in parte sembra ricalcare i problemi di Comisso alle prese coi suoi amori per ragazzotti eterosessuali. Ai quali, guarda caso, offriva di fare proprio il "segretario". Particolare, ovviamente.

Nonostante vada riconosciuto a Comisso il coraggio di avere inserito la tematica omosessuale in pieno fascismo (per contare i libri che riuscirono a farlo in tutto il Ventennio bastano e avanzano le dita di due mani), a mio parere questo non è certo il migliore romanzo di Comisso: è chiaramente un prodotto con intenti di "cassetta" commerciale.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Giovanni ComissoMia casa di campagna, Labiografia1958
Giovanni ComissoMio sodalizio con De Pisisbiografia1993
Giovanni ComissoVita nel tempoepistolario1989
Giovanni Comisso, Nico NaldiniGioco d'infanziaromanzo1987
Giovanni (a cura di) Dall'Orto1895 C'era una volta un secolo famiscellanea1995
Francesco GnerreEroe negato, L'saggio2000
Nico NaldiniAlfabeto degli amicibiografia2004
Nico NaldiniCome non ci si difende dai ricordibiografia2005
Nico NaldiniDe Pisisbiografia1991
Nico NaldiniPasolini, una vitabiografia1989
Tutti i risultati (15 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

  3. 7

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 9

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di