Seme inquieto, Il [1962]. Un limpido esempio di omofobia.

13 ottobre 2008

Grottesco (e ributtante) romanzo di fantapolitica del 1962.

Per combattere una terribile sovrappopolazione i governi incoraggiano l'omosessualità.

I "froci" imperversano, sebbene siano esseri estremamente odiosi ed effeminati.

Ma quando la natura si adegua alla politica di "infertilità", l'umanità per sopravvivere si deve dare a riti di fertilità. Le eccedenze di popolazione verranno allora liquidate in un'artificiale guerra fra i sessi e usate come carne in scatola.

Morale (reazionaria) della favola: sono più naturali e accettabili guerra e cannibalismo di quanto non sia l'omosessualità (e la contraccezione!).

Questa robaccia è stata inspiegabilmente ristampata nel 2002 da Fanucci, e spacciata come "romanzo visionario" di grande lucidità. Alla faccia...

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Latique, Theodor, (pseud. di Giuseppe Morabito)Poche femmine per la Terraromanzo1979

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di