Quando morì Jonathan [1972]

13 ottobre 2008

È la poetica e polemica narrazione di un rapporto d'amore fra un bambino ed un pittore, che sa farsi bambino e mettersi alla pari con il suo piccolo amante.

Trovo per nulla condivisibile un certo manicheismo dell'autore (tutto ciò che fanno i pedofili è ben fatto, perché loro sì che sanno capire i bambini, mentre gli altri adulti, soprattutto i genitori, sono ottusi e ridicoli), ma non posso negare il fascino di quest'opera.

Che sa descrivere con infinita simpatia e tenerezza questo legame anomalo.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Tony DuvertRecidivaromanzo1994

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  3. 5

  4. 7

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  5. 8

  6. 9

    Sukia (fumetto, 1978)

    di