Nome della rosa

8 novembre 2008

Best seller mondiale, romanzo a più chiavi di lettura ambientato in un monastero medievale.

Fra le varie vicende descritte (magistralmente!) da Eco e che si intrecciano nella trama, appare una relazione omosessuale fra Adelmo e Berengario.

Inoltre si viene a sapere di un'altra fra Malachia e Berengario.

Le relazioni non hanno un ruolo centrale per lo sviluppo della vicenda. Myriam Cristallo analizza però questi episodi rinvenendovi elementi di omofobia.

Da questo libro è stato tratto l'omonimo film.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Myriam CristalloUscir fuorisaggio1996

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di