Apocalisse su Argo. E zio pedofilo sulla Terra.

2 giugno 2010

Romanzo di fantascienza.

Alle pp. 120-121 il protagonista, all'età di nove anni, subisce un'aggressione sessuale da parte di suo zio David, che gli intima di non parlarne con nessuno. E il bimbo obbedirà, per non dare un dolore alla madre.

L'episodio si rivelerà importante per la vicenda quando (pp. 201-202) il computer di bordo si sconterà col protagonista, che vuole svelare all'intera ciurma la vera natura e la vera destinazione dell'astronave.

Il computer richiamerà allora quell'episodio (di cui è venuto a conoscenza in modo che non voglio svelare), chiedendogli perché non avesse mai rivelato alla madre le attenzioni del fratello David, né lo avesse fatto con sua sorella, che avendo avuto un bambino prima o poi lo avrebbe lasciato in custodia allo "zio David".

Davvero, argomenta il computer, è moralmente imperativo dire sempre la verità, anche quando può rivelarsi dolorosa per chi l'apprende?

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
AA.VV.Frammentishōnen'ai2003
Shinobu Gotoh, Kazumi OhyaJune prideshōnen'ai2005
autoretitologenereanno
AA.VV.Belli & perversiracconti1987
Barbara AlbertiFulminiracconti1984
Gad BeckDietro il vetro sottilebiografia2009
Marcello FrankCapovolti, Iromanzo1963
Eric JourdanAngeli malvagi, Gliromanzo1990
Marco LanzòlBambini d'amoreracconti1996
Luigi MagnaniNipote di Beethoven, Ilromanzo1972
Ian McEwanGiardino di cemento, Ilromanzo1980
Maria Rita ParsiAlbumromanzo1982
Michele PriscoErmellini neri, Gliromanzo1975
Tutti i risultati (20 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di