This charming man (The Smiths, 1983).

Con questa canzone siamo ancora relativamente alle origini del fenomeno del videoclip, che non era ancora diventato pienamente una forma d'arte a sé.

Anche questo video degli Smiths è quindi poco più d'una esecuzione del pezzo, con giusto qualche accessorio per abbellire le immagini (un pavimento cosparso di mazzi di fiori), ma nulla di più.
In questo caso abbiamo un giovane Morissey, che sul petto seminudo ostenta un collier da far invidia a una regina, che canta le parole di "Questo uomo affascinante" mentre agita e rotea un mazzo di fiori.

Nonostante il tono relativamente esplicito delle parole (gli Smiths furono fra i primi ad inserire tematiche omosessuali nelle loro canzoni, sia pure con continui, esasperanti distinguo e ritirate strategiche), l'immagine dell'amore omosessuale non riesce ancora a far capolino in questo clip: la trasgressività del messaggio è quindi ancora affidata interamente alle parole. Però chi ha vissuto in quegli anni ricorderà come già questo "poco" fosse in realtà molto per l'epoca, nonché audace.

Quanto alla canzone, si tratta d'una delicata storia di coming out.
La simbolica foratura della gomma d'una bicicletta obbliga a cercare il passaggio d'un automobilista:

"in questa macchina affascinante

quest'uomo affascinante...".

L'incontro si rivela foriero di cambiamenti:

"Uscirei questa sera

ma non ho niente da mettermi.

E quest'uomo m'ha detto: "È crudele

che uno tanto bello se ne debba preoccupare".

Quest'uomo affascinante".

Il testo inglese e una traduzione italiana della canzone si possono trovare qui.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  3. 5

  4. 6

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  5. 7

  6. 9

    Sukia (fumetto, 1978)

    di