Vivi davvero, di Giorgia (2002). Con un timido bacio gay.

Il testo della canzone non ha alcun riferimento omosessuale, ma il videoclip di promozione contiene per alcuni secondi un bacio gay. Che nei video italiani in quel periodo erano piuttosto rari. Tant'è che il regista si sofferma per qualche secondo appena, al contrario di quanto avviene con i baci eterosessuali presenti nello stesso filmato.

Il video presenta la cantante in un bar che serve da bere (in un narghilè!) una misteriosa pozione verdognola che conferisce disinibizione e gioia di vivere a coloro che la bevono:

"Illusi, delusi dal senso di colpa,
costretti da una morale distorta,
ma fuori c'è un mondo di anime salve: davvero!
Ti prego vivi... vivi... vivi... davvero... davvero!".
L'entrata della cantante nel locale aveva convinto un personaggio effeminato con un ventaglio blu a smammare dal bancone, guardando con sussiego e malcelato disgusto la femmina intrusa.
Ma una volta che il tizio si ripresenta al banco assieme a un bel brunetto, sempre con la sua aria annoiata, e i due bevono la pozione, la camera si sposta per un attimo sulla cantante, e quando torna a inquadrarlo, sta baciando il bel brunetto.

Non sulla bocca, però: solo sul collo.
A indicazione di quanto continuasse ad essere problematico il bacio gay, nel 2002, perfino nei video che intendevano proporre un messaggio di pseudo-trasgressione...
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

  2. 4

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

  5. 7

    Girlfriend (videoclip, 2013)

    di

  6. 8

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  7. 9

    Greta (film, 2019)

    di