My baby just cares for me. Divertente cover gay di un classico (2012)

Il Cd che la contiene risale al 2010, ma il clip è arrivato solo nel 2012, per questa cover d'una canzone del 1930 che ha già conosciuto legioni di reinterpretazioni.
Questa però è speciale, dato che Gallavin s'è divertito a costruire l'intero Cd in cui è contenuta proponendo versioni "da uomo a uomo" di celebri classici americani dell'ante- e dopoguerra (chi sa l'inglese si goda l'intervista su Youtube in cui il cantante ne parla).

Il videoclip (del quale non sono riuscito a rintracciare il regista) ha una struttura decisamente semplice, che alterna immagini di Gallavin mentre canta a quelle d'un vistoso travestito che, in un bar, è stato scaricato dal ragazzo, ma che riesce subito a farsi "rimorchiare" da un gran bel fusto.
Poco prima della fine del clip una carrellata mostra poi la clientela del bar intenta a baciarsi, alternando varie "fritture miste" di coppie: etero, gay, lesbica, intergenerazionale...

Il testo della canzone (che ha la curiosa caratteristica d'essere "attualizzata" ad ogni nuova interpretazione) qui non è quello reso celebre da Nina Simona in uno spot di Chanel, ma segue quello originario.
In esso il cantante spiega che il suo "baby" non si cura di vestiti, macchine o svaghi, s'interessa solo a lui. Concludendo: "mi chiedo cosa ci sia di sbagliato in lui: s'interessa solo a me!".

Gallavin propone una versione ritmata e allegra ma al tempo stesso composta ed elegante, e il video, per quanto visibilmente girato con pochissimi mezzi (un gruppo di amici in un bar, un po' di editing, ed eccolo pronto) si muove sulla stessa lunghezza d'onda, limitandosi all'essenziale senza strafare: una scelta corretta che evita sbavature e ridicoli vorrei-ma-non-posso.

A mio parere la cover di Gallavin si gusta meglio nel contesto originario del progetto di canzoni jazz (e dintorni) spensieratamente "gayzzate", tuttavia il cantante è bravo e simpatico di suo, e la visione del video si fa quindi apprezzare anche se presa da sola.

Da guardare, e da scoprire.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 7

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 8

  4. 10

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di