Donna Herlinda e suo figlio

16 maggio 2005, "A qualcuno piace gay" (La libreria di Babilonia, 1995)

Arrivato in Italia con un ritardo di quattro anni, è un film grazioso ed allegro (subito paragonato, senza reali motivi, ad Almodóvar) che ha sorpreso, perché mai si immaginava che l'omosessualità fosse trattata nel cinema messicano così apertamente e con tale bonomia.

Rodolfo e Ramón sono due amanti felici: si amano con passione, fanno l'amore con gusto, si permettono il lusso di pomiciare nel cortile del conservatorio senza particolari riguardi e godono della complicità di segretarie ed amiche compiacenti e, addirittura, di Donna Herlinda. E' lei il deus ex machina del film, capace di ordire una soluzione che soddisfi tutti e della cui bontà anche Ramón si convincerà.

Donna Herlinda, apparentemente ingenua ma in realtà dalla disarmante fermezza, sa tutto sul figlio (ed in ogni caso ascolta dall'altra parte del muro le confidenze e i gemiti d'amore dei due). Rispetta la sua volontà e quella di Ramón, con cui ha un bellissimo rapporto e a cui vuole molto bene. Ma continua a sfogliare nei cataloghi degli abiti da spose; vuole che il figlio la contenti, ma soprattutto perché lei vuole così e desidera un nipotino.

Va avanti con il suo piano senza fermarsi mai: ogni cosa che la ostacola le scivola addosso senza ferirla - si pensi ai genitori di Ramón preoccupati per le dicerie - e alla fine riesce a conquistare tutti, con eleganza e col sorriso sulla labbra. Sotto la sua ala protettrice, gli intrallazzi porteranno ad una soluzione che renderà l'amore del figlio socialmente accettabile.

Il film è portato avanti con gusto e con scioltezza, anche nelle spigliate scene di sesso. Le scene d'amore tra i due amanti sono naturali, i nudi si sprecano (alcuni, come quelli nella sauna delle casa, veramente splendidi) e l'ironia rende tutto piacevole. Si pensi all'episodio della crema Nivea: Rodolfo, al ritorno dal viaggio di nozze, regala a Ramón - che gli aveva detto che l'unica cosa che gli mancava per diventare felice era il possederlo - un vasetto di crema che poi, ovviamente, sarà prontamente utilizzato.

Gli attori sono molto bravi e Ramón anche bello.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titolointerpreteanno
My Brother Is Gay Vandals, the 2002
autoretitologenereanno
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
JuanolOCi piacciamo!fiaba2007
Ralf KönigRoy & Alcomico2006
Maureen ListenQuesto terzo sesso che non è un sessocomico1995
Francescsa Pardi, Desideria GuicciardiniQual è il segreto di papà?fiaba2011
Eva VillaAyakurashōnen'ai2000
autoretitologenereanno
AA.VV.Belli & perversiracconti1987
AA.VV.E l'ultima chiuda la portamiscellanea1996
AA.VV.Fuori dalla città invisibilesaggio2003
AA.VV.Politica del corpo, Lasaggio1976
AA.VV., Stefano Rodotà, Mario Pollo, Giacomo Rossi, Domenico Pezzini, Marcello Matté, Paola Dall'OrtoOmosessualitàmiscellanea1993
Raffaella Ammirati, Federica IannettiSenza Pacssaggio2006
Association ContactNostri figli omosesessuali..., Imiscellanea2007
Ursula BarzaghiSenza vergognabiografia1998
Chiara BertoneOmosessualità, Lesaggio2009
Francesca Lia BlockSegreto, Ilracconti1998
Tutti i risultati (52 libri) »
titoloanno
Grey's Anatomy2005
The Fosters2013
titoloartistaanno
Smalltown boyJimmi Somerville, Steve Bronski, Larry Steinbachek1984
So gay?Michael Vaughn, Chris Tanner2007