Angeli di seta. Un gay nella Cina del futuro

Uno dei recenti (1992) romanzi di fantascienza più apprezzati dalla comunità gay americana.

La vicenda narrata, di per sé, non esiste (un giovane cerca la sua strada per affermarsi, cerca e accetta lavori, sgobba, ha speranze e delusioni...): sono le situazioni, i sentimenti dei personaggi che tengono in piedi il racconto.

Siamo in un futuro in cui la Cina comunista è la potenza mondiale egemone e gli Usa sono reduci da una rivoluzione comunista.

Zhang Zhong Shan, sino-americano, cerca un'affermazione studiando in Cina, ma paga un doppio handicap, ha origini "miste" (la madre è ispanica, e il razzismo dei cinesi non perdona) ed è omosessuale (e ciò cozza con il loro moralismo omofobo).
Avrà una relazione (clandestina) con un professore cinese, persona decisamente positiva che però, scoperta, si suiciderà.
Tornato negli Usa, avrà altre storie ed altri amori.
Il romanzo si conclude con una flebile nota di speranza. A mezze tinte, come tutta la narrazione.

Questo è uno di quei libri che o piacciono moltissimo, o annoiano a morte, senza vie di mezzo.


A me è piaciuto.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Louis CromptonHomosexuality and civilizationsaggio2003
Robert Hans van GulikFang-pi-shusaggio1962
Maureen McHughConey Island della menteracconti1995
James NeillThe origins and role of same-sex relations in human societiessaggio2011
Enrico OliariOmosessuali? Compagni che sbaglianosaggio2009
Piotr ScholzEros castrato, L'saggio2000
TongzhiBeijing storyromanzo2009
Giovanni VitielloThe libertine's friendsaggio2011
Bai XianyongMaestro della notte, Ilromanzo2003

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di