The L Word

19 novembre 2005, "Pride", novembre 2005

Piace, piace molto anche in Italia: dopo i successi in Usa, l'approdo in chiaro su La7 di The L Word, serial lesbico lanciato dal canale Showtime nel gennaio 2004, è stato un trionfo.
I motivi del successo saranno gli stessi d'oltreoceano? Secondo una ricerca commissionata dalla produzione, il pubblico americano s'è affezionato alla serie per diverse ragioni: gli uomini vi si avvicinano per curiosità, per poi lasciarsi coinvolgere dalle appassionanti vicende; le donne sono invece conquistate dal lato sentimentale del telefilm e sono orgogliose della libertà espressa dalle attrici del cast. A torcere il naso sono state invece alcune associazioni lesbiche che hanno accusato la serie di offrire una rappresentazione distorta del loro mondo, con donne eccessivamente belle ed eleganti scelte proprio per solleticare i desideri del pubblico maschile.
Ecco un glossario ragionato per orientarsi tra i molti personaggi.

ALICE
Alice Pieszecki è uno dei personaggi più sbarazzini della serie. Bionda, bisex polarizzata lesbo, sguardo tenero che fa capitolare le ragazze convinte di trovarsi di fronte a una preda facile. Solare ed estroversa, dice sempre quello che pensa. Torna a legarsi con una sua ex che in passato l'ha fatta soffrire non poco, Gabby (Guinevere Turner). Alice è interpretata dall'eclettica Leisha Hailey, attrice e musicista, salita negli anni '90 alla ribalta delle cronache mondane perché fidanzata di k.d. lang.

BETTE
Grazie al suo fidanzamento settennale con Tina forma la coppia più solida e ammirata della compagnia, un po' il cuore pulsante intorno a cui ruotano tutte le altre vicende. Cerca disperatamente un donatore di sperma per la sua compagna. Benestante, direttrice d'un museo, è uno dei personaggi più equilibrati e amorevoli. A interpretarla la splendida Jennifer Beals di Flashdance.

CARMEN
Personaggio che si sviluppa soprattutto nella seconda serie, Carmen de la Pica Morales (Sarah Shahi, di origini maya) è una d.j. part-time che s'innamora della parrucchiera sexy Shane, ma ben presto resta infatuata di un'altra ragazza che conosce in discoteca.

DANA
Tennista professionista, è la più sportiva del gruppo. Ruvida, spesso isterica, sottilmente eterofoba, cerca di nascondere il più possibile le inclinazioni sessuali temendo di perdere gli sponsor.

ETEROSESSUALI
Ben pochi nella serie che è strictly dyke: ricordiamo Tim Haspel (Eric Mabius), il bel fidanzato di Jenny, che si eccita facendosi raccontare le imprese di voyeuse lesbica di quest'ultima. Quando le chiede di sposarlo la manda in crisi (e in pratica tra le braccia di Marina).

FRANCESCA
È il personaggio che dà uno scossone alla storia tormentata tra Jenny e Marina legandosi a quest'ultima. Interpretata dalla sensuale Lolita Davidovich, Fran Wolff sembra dare tranquillità alle burrasche sentimentali di Marina, ma anche questo rapporto mostrerà presto la corda.

GUEST STARS
Molte, visto che le star hollywoodiane fanno la fila per apparire: dalla prima serie ricordiamo Rosanna Acquette, Julian Sands e Anne Ramsay.

HELENA
È colei che farà deflagrare la relazione tra Bette e Tina, invaghendosi (corrisposta) di quest'ultima nella seconda serie.

IVAN
È il drag king (donna che realizzata show vestita da uomo) che fa capitolare Kit. La interpreta Kelly Lynch, la splendida Dianne di
Drugstore Cowboy.

JENNY
Jenny Schecter (Mia Kirshner) è il personaggio bisex più torturato del serial, diviso da due amori opposti e laceranti, il fidanzato Tim e la magnetica Marina. Scrittrice di talento, si è trasferita a Los Angeles col suo ragazzo nella casa adiacente a quella di Bette e Tina.

KIT
Sorellastra musicista di Bette, con cui ha un rapporto conflittuale, è interpretata dall'indimenticata panterona Pam Grier. L'alcol è il problema principale del personaggio, e le causa non poche difficoltà lavorative. È una delle poche eterosessuali del serial ma inaspettatamente sarà travolta da un'appassionata sbandata per il drag king Ivan.

LOS ANGELES
È una vera coprotagonista del serial, tra le sue labirintiche highways fitte d'auto e le tranquille abitazioni immerse nel verde di Hollywood Hills, dove abitano molti personaggi tra cui Bette, Tina, Jenny e Tim.

MATERNITA'
È il grande cruccio della coppia più stabile del telefilm, Bette e Tina.


NUDO
Non mancano scene sexy abbastanza ardite (soprattutto tra Bette e Tina), seni in primo piano e qualche cunnilingus.

THE ORGAN
Una delle scoperte musicali del serial: un gruppo di ragazze canadesi che fa un indie rock molto raffinato, occhieggiante a Blondie e ai Cure.

PLANET
È il locale lesbico dove si ritrovano tutti i personaggi, un bar colorato piuttosto tranquillo. Il martedì serata "Radar" per amazzoni in caccia. Verrà acquistato da Kit nella seconda serie.

QUATTORDICI
Sono le puntate della prima serie. Iniziano rigorosamente tutte per 'L', da "Let's do it" a "Limb from limb".

ROSE TROCHE
Non poteva esserci regista più adatta della realizzatrice del cult
lesbico Go fish. Firma tre episodi della prima serie.

SHANE
È il personaggio più butch, adora vestire di nero con accessori dark. Fa la parrucchiera ed è una vera divoratrice di femmine. La interpreta Katherine Moennig, cugina di Gwyneth Paltrow.

TINA
Compagna di Bette da sette anni, desidera ardentemente avere un figlio e dopo vari tentativi falliti riesce a rimanere incinta.

UOMINI
Ben pochi e a parte Tim poco più che comparse. Difettano anche i maschi gay: omosessuali e lesbiche frequentano compagnie ben distinte.

VANCOUVER
Molti episodi sono girati in questa città canadese. Tra le location il Palladium per gli interni dei night club e The Ironworks per gli esterni del Planet.

ZITELLAGGIO
Guarda caso sono tutte single, anche se Bette e Tina vorrebbero sposarsi. Ci riusciranno?

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Altre recensioni per L Word, The

titoloautorevotodata
Il karma di Jenny: sceneggiatura ed etica nell’ultima serie di The LWord.Francesca Palazzi Arduini11/06/2010

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  4. 6

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di