Il voltapagine

11 novembre 2013

Non è più il Leavitt di vent'anni or sono; questo è un Leavitt che, a forza di additare la modesta e tranquilla vita gay borghese come ideale dopo le ebbrezze menadiche della liberazione sessuale e il lutto per la nuova peste che passò come una tempesta distruttrice, dall'aurea scade nella ferrea mediocritas, a mo' di genitore pre-sessantottino che alzando il dito ammonitore dica: "Qui è vietato sognare". I gay artisti, famosi e belli sono stronzi e quelli modesti e goffi sono bravi: mah!, è roba troppo americana per i miei gusti; che se la leggano gli americani.
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
David LeavittscrittoreLavinia Capogna1961
autoretitologenereanno
Francesco Gnerre, Gian Pietro LeonardiNoi e gli altrimiscellanea2007
David LeavittBallo di famigliaracconti1986
David LeavittEguali amoriromanzo1988
David LeavittLingua perduta delle gru, Laromanzo1987
David LeavittLuogo dove non sono mai stato, Unracconti1990
David LeavittMartin Baumanromanzo2002
David LeavittMentre l'Inghilterra dormeromanzo1998
David LeavittMentre l'Inghilterra dormeromanzo1996
David LeavittNuova generazione perduta, Lasaggio1998
David LeavittTrapunta di marmo, Laracconti2001
Tutti i risultati (13 libri) »

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di