Greystorm

17 novembre 2013, Pride n. 143 - Maggio 2011

“Dimmi quali fumetti leggi e ti dirò chi sei”. Gli albi di Sergio Bonelli Editore sono ancora saldamente in testa al gradimento dell’appassionato italiano medio, con l’inossidabile western di Tex e l’esistenzialismo horror di Dylan Dog a contendersi una buona fetta di copie mensili vendute nei chioschi, confermando quanto il gusto del lettore italico sia sostanzialmente conservatore, affezionato ad una formula editoriale di fumetto popolare seriale rimasta pressochè invariata da decenni.

Nel 2007 abbiamo intervistato uno degli autori bonelliani più innovativi, Luca Enoch: è grazie soprattutto ai suoi personaggi femminili (Gea e Lilith) che gay e lesbiche sono riusciti a insinuarsi ogni tanto tra le pieghe delle storie della casa editrice milanese, ingentilendo l’imperturbabilità granitica del prototipo dell’eroe bonelliano avventuroso, che di solito è maschio, bianco, etero e “buono”.

Con lo sceneggiatore Antonio Serra, co-inventore del fantascientifico Nathan Never, il canone bonelliano s’era già incrinato anni fa grazie al personaggio di Legs Weaver, il cui lesbismo è stato più volte confermato dagli autori ma che di rado è riuscito a farsi rappresentare in modo esplicito, se togliamo qualche fugace bacio o qualche dichiarazione d’amore aggrovigliata tra la protagonista e le sue due amanti ufficiali della serie, May e Janet (per una disamina dei personaggi glbt all'interno della produzione bonelliana, vedi l'intervista ai redattori Franco Busatta e Michele Masiero, ndr).

La situazione si complica parecchio quando è il protagonista maschio, titolare di testata, ad essere omosessuale: come far digerire questa “anomalia” al tradizionalista lettore tipo dei fumetti Bonelli?

Il compito gravoso è toccato allo stesso Serra nella miniserie da lui stesso ideata e scritta in undici volumetti (più speciale conclusivo), Greystorm, che si è conclusa con buon successo di pubblico nel settembre 2010. Potete recuperarla attraverso il sito della casa editrice (sergiobonellieditore.it), oppure nelle fumetterie e nei negozi dell’usato.

Siamo nell’Inghilterra del 1894. Il giovane Robert Greystorm è un brillante e volitivo inventore, appassionato lettore dei romanzi fantastici di Jules Verne e affascinato dalle nuove frontiere della tecnologia dell’epoca. Dando fondo alle risorse dell’agiata famiglia di origine progetta avveniristiche macchine volanti, alle quali si dedica anima e corpo sottraendo tempo allo studio universitario. Il compagno di scuola Jason Howard è più mite e responsabile, ama la natura e si divide tra il college e le gare di canottaggio, ma viene presto ammaliato dal carisma visionario di Greystorm, al quale promette aiuto e sostegno imperituro, anche economico. Qualche anno dopo, con un manipolo di coraggiosi, i due partiranno su un futuristico dirigibile alla volta del Polo Sud, dove li aspetta la scoperta di un mondo preistorico perduto e un incontro che cambierà per sempre le loro esistenze…

Va detto subito che l’omosessualità della coppia Greystorm/Howard non è presentata in modo chiaro durante lo svolgimento della miniserie, né ha un ruolo preponderante nell’economia di un racconto appassionante dal taglio squisitamente avventuroso. Come è accaduto altre volte negli albi bonelliani, questo aspetto dei personaggi rimane sottotraccia ed è percebile solo dal lettore più attento e scafato. Se ce ne fosse bisogno, la faccenda è comunque confermata da un’intervista rilasciata alla rivista di critica fumettistica Fumo di China nel novembre del 2010 dallo stesso Serra, che aiuta a comprendere come l’intera miniserie sia, ridotta all’osso, nient’altro che un’intricata storia d’amore gay dove uno dei due protagonisti, respinto dall’altro, impazzisce e decide di conquistare il mondo, uccidendo chiunque si opponga al suo folle piano!

Dà però da pensare che il primo protagonista omosessuale maschio di una testata bonelliana sia anche il primo personaggio decisamente negativo della casa editrice: attraverso i dodici albi della miniserie, infatti, Greystorm svela via via comportamenti sempre più paranoici e criminali. È come se il rifiuto di sé e del proprio amore per Jason non potesse che seminare sempre più dolore tra le persone che lo circondano, fino al parossistico e distruttivo finale, sconfessando nello stesso tempo quegli ideali positivistici di ragione e progresso scientifico che sembrano guidarlo all’inizio della serie e che sono così identitari del periodo storico raccontato, a cavallo tra ottocento e novecento.

È una contraddizione molto più adeguata ai nostri, di tempi: Greystorm si rivela così un’altra occasione persa, dove le coraggiose intenzioni iniziali degli autori sono state scalzate via dal terrore di un rinnovamento reale e dalla sfiducia nell’intelligenza del lettore. Una paralisi creativa che ben rappresenta l’immobilismo della società italiana di oggi.

Di tutto rispetto l’apparato grafico del fumetto, che gode di un’ accuratissima ricerca iconografico-storica preparatoria da parte del supervisore grafico (e copertinista) della serie, Gianmauro Cozzi. Tra i disegnatori, notevole la prova di Alessandro Bignamini, autore di quattro albi.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titoloanno
Twist2003
autoretitologenereanno
Giulia ArgnaniUp all nightdrammatico2015
Alison BechdelSei tu mia madre? - Un'opera buffadrammatico2012
Giancarlo Berardi, Lorenzo Calza, Ernesto MichelazzoJulia - Le avventure di una criminologa: "Dietro le quinte"poliziesco/criminale2011
Flavia BiondiBarba di perledrammatico2012
Howard CruseFiglio di un preservativo bucato (Nuova edizione 2012)drammatico2012
Régis Loisel, Jean-Louis Tripp, Francois LapierreEmporio: "Marie"; "Serge"; "Gli uomini"drammatico2006
Alberto Ostini, Patrizia MandaniciAmori difficili, Glifantascienza2000
Sylvain Runberg, ChristopherCompagni d'appartamentodrammatico2011
Antonio Serra, Francesco BastianoniIo, robotfantascienza1993
autoretitologenereanno
AA.VV.Corrispondenza d'amorosi sensimiscellanea2008
AA.VV., Franca Casamassima, Bettina Corvini, Nerina Milletti, Elsa Lusso, Gigi Malaroda, Jole Baldaro Verde, Valentina ManziniIdentità omosessuale, L'miscellanea1996
Marcella Althaus-Reid, Lisa IsherwoodSexual theologian, Thesaggio2004
Patrick BarbierEvirati cantori, Glisaggio1991
John BoswellSame-sex unions in premodern Europesaggio1995
Alan BrayThe friendsaggio2003
Elredo di RievaluxAmicizia spirituale, L'documenti2004
Lillian FadermanSurpassing the love of mensaggio1981
Lillian Faderman, Margherita GiacobinoStoria tutta per noi, Una.documenti2006
Jody Greene, Valerie Traub, Jeffrey Masten, George Haggerty, Jeffrey Merrick, Jonathan Goldberg, Laurie Shannon, Stephen Orgel, Carla Freccero, George ChaunceyThe work of friendship:miscellanea2004
Tutti i risultati (27 libri) »