The moth diaries

28 ottobre 2014

Rebecca, adolescente di buona famiglia rimasta segnata dal suicidio del padre, inizia a frequentare come interna un collegio femminile sperando di poter voltare pagina, stringe amicizia con la bionda Lucy, ma l’arrivo di una misteriosa ragazza dall’Europa, la bruna Ernessa, sconvolge la sua vita. Ernessa si lega in maniera morbosa a Lucy e ad altre ragazze, che cominciano a comportarsi in maniera strana, isolando Rebecca sempre di più, che sprofonda nella depressione e viene tacciata di essere gelosa della misteriosa nuova arrivata.

Il professor Davies, insegnante di lettere, parla nelle sue lezioni di Carmilla e altre storie di vampiri, e Rebecca si convince con Ernessa sia una vampira, mentre il collegio viene funestato da alcuni misteriosi suicidi e malattie. Ernessa conosce i punti deboli e le fragilità di Rebecca e non sarà facile per quest’ultima sconfiggerla, anche se il prezzo sarà altissimo, ma forse stavolta la ragazza riuscirà a trovare nuovi spunti per vivere e andare avanti.

Ispirato al romanzo di Rachel Klein I diari della falena, edito in Italia per Einaudi, The moth diaries si inserisce nel fortunato filone legato ai vampiri, figura iconica della letteratura gotica dai primi dell’Ottocento, ma presenta non poche originalità e punti di interesse.

L’omaggio alla narrativa romantica, a cominciare dall’affascinante e fortemente lesbico romanzo Carmilla, è infatti insolito in un immaginario che negli ultimi anni ha raccontato più che altro di vampiri adolescenti, innamorati e che luccicano al sole, così come è interessante il recupero dell’aspetto oscuro e maledetto dei vampiri stessi: Ernessa, creatura di oltre cent’anni, non è per niente buona, è infida, affascinante ma pericolosa e non si redime certo grazie all’amore come è capitato ad altri, dal Dracula di Coppola a Spike e Angel delle serie Buffy e Angel, ma alla fine viene annientata come accadeva ai vampiri dei primordi dall’unica che non è caduta succube del suo fascino, e che non si è fermata di fronte a lusinghe, minacce e depistaggi.

Interessante anche che l’eroina della vicenda sia non una super eroina, ma una ragazza normale, anzi metaforica di tanto disagio adolescenziale, ed è da segnalare che, mentre il film spiega chiaramente che ci si trova di fronte ad una vampira, il libro lasciava tutto nel dubbio, poteva essere un’invenzione della psiche fragile di Rebecca.

I cinefili vedranno tra le righe qualche rimando a Suspiria di Dario Argento, il film, anche se a tratti un po’ lento, mostra una strada per combinare gotico, spavento e tematiche connesse con l’adolescenza, omaggiando per una volta una storia di vampiri un po’ diversa dalle solite, che non ha mai avuto una trasposizione al cinema degna di questo nome, visto che gli adattamenti di Carmilla sono stati o totalmente infedeli come Il sangue e la rosa di Vadim negli anni Sessanta o delle riletture sul porno andante come in altri casi.

In Italia The moth diaries è rimasto inedito al cinema, forse perché troppo lontano dal filone stile Twilight, ma è stato comunque doppiato, ed è uscito nel circuito home video oltre a passare periodicamente sul digitale terrestre, con l’avvertenza di essere un film per adulti, anche perché non mancano scene horror, anche se non splatter, e un paio di scene di sesso lesbico. Un film inquietante, interessante per i più giovani e per chi cerca nuovi spunti da un genere che spesso ripete se stesso senza grandi idee.
La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
AA.VV.Frammentishōnen'ai2003
Daniela Serri, Daniela OrrùDark dreamsshōnen'ai2007
autoretitologenereanno
AA.VV.Alien sexracconti2003
AA.VV.Da Sodoma a Hollywoodmiscellanea1995
AA.VV.Men on Men 2racconti2003
AA.VV., Edward Bryant, Bruce McAllister, Connie WillisFantasexracconti1998
Giorgio BassaniOcchiali d'oro, Gliromanzo2005
Alan P. Bell, Martin S. WeinbergHomosexualitiessaggio1978
Gian Piero BonaPantaloni d'oro, Iromanzo1969
Ray BradburyMolto dopo mezzanote [traduzione integrale]racconti1979
Ray BradburyMolto dopo mezzanotte [traduzione parziale]racconti1977
Enrico Camanni, Mirta Da Pra PocchiesaUltimo messaggio, L'saggio1995
Tutti i risultati (24 libri) »
titoloartistaanno
TeethRust Slovenec2008

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 5

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  4. 6

  5. 7

  6. 8

    Altri libertini (libro, 1980)

    di