Antonio Veneziani

14 ottobre 2008, Aut, n. 103, luglio 2008, p. 55


Un'intervista serrata, integrata da tutta una serie di materiali/foto e da un'antologia della critica per ricostruire i percorsi esistenziali e intellettuali di un poeta da sempre attratto dagli incroci di culture e persone, corpi sessi sogni, e dal mistero del tempo, che non riesce a "cancellare né a disvelare".

Un ribelle a cui piace stare tra i perdenti, che grida il dolore come "insondabile grumo del mondo"; un 'maledetto' che vorrebbe decifrare le mappe per andare in cerca dei pastori di nuvole.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titoloautoredata
Cancellare le distanze
Intervista ad Antonio Veneziani su "Cronista della solitudine"
Vari03/01/2013
autoretitologenereanno
Luca BaldoniParole tra gli uomini, Lepoesia2012
William S. BurroughsRock ‘n’ roll virusintervista2008
Daniele Priori, Massimo Consoli, Dario BellezzaDiario di un mostrobiografia2006