So gay? (2007). Divertente brano di cabaret di Chris VonTanner.

Questo non è tanto un vero e proprio videoclip, quanto l'illustrazione (per quel che ho capito, realizzata dalla stessa coppia di cantanti/attori) della canzone d'una coppia di cabarettisti gay, Chris Tanner e Michael Vaughn, che quando lavorano assieme firmano col nome d'arte collettivo "Chris VonTanner". Le immagini si limitano infatti a commentare passo per passo il testo umoristico, che è il vero fulcro della canzone.

Siamo di fronte a una satira dei tipici argomenti che tutti i genitori di figli gay, in gradi diversi, hanno usato di fronte alle manifestazioni della diversità della loro progenie (anche se in questo caso siamo di fronte a un travestito, che è un piatto decisamente più duro da digerire per uno stomaco materno):

"Perché devi parlare in quel modo?
E perché devi camminare in quel modo?
Perché devi dire quelle cose?
E perché indossi così tanti anelli?
(...)
A me vanno bene, a patto che non ostentino.
Perché devi essere così gay?"
(e una scritta nel video replica: "Perché lo siamo!")..

I due cabarettisti, l'uno dotato d'una coloratissima parrucca creata digitalmente per ricoprire il ruolo della madre, l'altro nel ruolo del figlio che dialoga con lei (e conclude esasperato sbottando "Mamma, per favore, stai zitta!") si divertono a raccogliere le uscite più o meno infelici sull'omosessualità pronunciate dalla madre di Michael.

Mi riesce difficile definire questo filmato come un videoclip a pieno titolo perché vi si fa ampio uso di fotografie, per quanto ritoccate e "mosse" digitalmente. Peraltro la qualità del prodotto è buona, nonostante sia impossibile non notare il fatto che è stato realizzato con un budget di due dollari o poco più.

Il solo vero problema, che purtroppo diventa una controindicazione, è che la canzone si regge interamente sul testo, dato che la musica è giusto un motivetto elementare, le capacità canore non sono quelle di Pavarotti, e le immagini, come detto, sono giusto un accompagnamento al testo.
Chi non capisce l'inglese avrà quindi serie difficoltà ad apprezzare il video. Chi invece lo mastica lo troverà, penso, decisamente divertente, o se non altro originale.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titolointerpreteanno
My Brother Is Gay Vandals, the 2002
autoretitologenereanno
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
JuanolOCi piacciamo!fiaba2007
Ralf KönigRoy & Alcomico2006
Maureen ListenQuesto terzo sesso che non è un sessocomico1995
Francescsa Pardi, Desideria GuicciardiniQual è il segreto di papà?fiaba2011
Eva VillaAyakurashōnen'ai2000
autoretitologenereanno
AA.VV.Belli & perversiracconti1987
AA.VV.E l'ultima chiuda la portamiscellanea1996
AA.VV.Fuori dalla città invisibilesaggio2003
AA.VV.Politica del corpo, Lasaggio1976
AA.VV., Stefano Rodotà, Mario Pollo, Giacomo Rossi, Domenico Pezzini, Marcello Matté, Paola Dall'OrtoOmosessualitàmiscellanea1993
Raffaella Ammirati, Federica IannettiSenza Pacssaggio2006
Association ContactNostri figli omosesessuali..., Imiscellanea2007
Ursula BarzaghiSenza vergognabiografia1998
Chiara BertoneOmosessualità, Lesaggio2009
Francesca Lia BlockSegreto, Ilracconti1998
Tutti i risultati (52 libri) »
titoloanno
Grey's Anatomy2005
The Fosters2013
titoloartistaanno
Smalltown boyJimmi Somerville, Steve Bronski, Larry Steinbachek1984

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 7

  5. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  6. 9

    Altri libertini (libro, 1980)

    di