Colegas

1 maggio 2006

Dopo Navajeros (1981), Colegas è il secondo film di De la Iglesia che si iscrive nel filone quinqui, un sottogenere proprio del cinema spagnolo dedicato alle imprese di giovani sbandati. De La Iglesia si dedicò a questi film anche per offrire un'occasione di lavoro a José Luis Manzano, un giovane, orfano di padre e cresciuto alla meno peggio da una madre alcolizzata, di cui il regista si era innamorato dopo averlo tolto dal riformatorio nel '78. Con lui negli anni successivi ebbe una relazione piuttosto movimentata, fino alla morte di Manzano, per overdose, avvenuta nel 1992.


I film quinqui di De la Iglesia conservano le tonalità dei melodrammi degli anni precedenti, ma gli intrecci si fanno più semplici, sebbene non venga meno uno sguardo sensibile all'emarginazione sociale che è proprio di molti film del regista e che gli deriva dalla fede politica comunista, professata già nei duri anni del regime franchista.


E come in molti suoi film precedenti, anche in questo De la Iglesia non rinuncia a inserire un accenno disincantato alla comunità omosessuale, nella sequenza in cui i due protagonisti, pronti a tutto pur di racimolare i soldi necessari a far abortire la fidanzata di José, tentano con poco successo di prostituirsi in una sauna gay.


Al fondo delle vicenda si intravede un altro tema ricorrente del cinema del regista, quello della ricerca di strutture famigliari alternative. Viene meno però il tipico legame sentimentale tra un adulto borghese e un adolescente sbandato che imperversava nei melodrammi della transizione: il genere vuole che qui tutto si giochi tra i giovani, in un rifiuto sistematico delle figure dell'autorità adulta.

Insomma, una piccola "gioventù bruciata" della periferia di Madrid, che permise a Manzano di godere per qualche tempo di un grande successo di pubblico in patria, anche se proprio sul set di questo film iniziò a fare uso di eroina, che gli avrebbe poi rovinato vita e carriera.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Eloy De la IglesiaregistaMauro Giori1944 - 2006
autoretitologenereanno
AA.VV.Gay roots 2miscellanea1993
AA.VV.Men on Men 2racconti2003
AA.VV.Men on men 3racconti2004
Renaud CamusTricksromanzo2012
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Ballo delle checche, Ilromanzo1996
Mattia MorrettaChe colpa abbiamo noisaggio2013
Diego SpanòSauna al sudromanzo1997

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

  2. 5

  3. 6

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  4. 7

    Dune (libro , 1984)

    di

  5. 10

    Spatriati (libro , 2021)

    di