Bacio della donna ragno [1976]

13 ottobre 2008

Messa nella stessa cella con un duro maschio guerrigliero, con il compito di estorcergli confidenze sui suoi compagni di lotta in cambio della libertà, Molina, una checchina del tutto priva di coscienza politica (è in carcere per corruzione di minore) inizia il suo compito irretendo il compagno (da qui il titolo "donna-ragno", versione terra-terra della donna-pantera di uno dei suoi film preferiti) nella lussureggiante descrizione di film hollywoodiani.

E non solo quelli: tra le visioni che l'hanno fatta sognare da piccola nel suo paesello sperduto nella pampa argentina c'era anche una buona dose di ciarpame propagandistico nazista, di cui non ha percepito il messaggio, limitandosi a notare la bellezza esteriore di uomini e donne, schiava a sua volta dell'aspetto glamorous del cinema, del suo potere "irretente".

La capacità di affascinare con questo mondo di sogno, del tutto distaccato dalla realtà in cui il guerrigliero è (fin troppo) immerso, riesce infine a far breccia nel compagno di cella, fino al punto da portarlo a fare sesso con Molina.

Ma a questo punto Molina, lungi dal trionfare, cade vittima della sua dipendenza dall'ideologia dei fotoromanzi di cui si è nutrito: innamoratosi del suo compagno, l'amore gli rende impossibile il ruolo di spia, e infine lo porterà a perdere la vita per questo. Come in un dannato film hollywoodiano.

Un'opera magistrale, provocatoria, giocata sul contrasto fra un personaggio tutto razionalità e niente sentimenti, e un altro che ascolta in primo luogo la voce del cuore.

Sfortunatamente il celebre film che ne è stato tratto annacqua eccessivamente la dimensione di opera polemica filo-omosessuale di questo romanzo, trasformando a mio parere la "checca" in una semi-macchietta, per quanto magistralmente recitata da William Hunt.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titolointerpreteanno
Boy From..., The Lavin, Linda1966
Gaio Rettore1980
Gay Boyfriend Hazzards, The2002
We Are What We Are Les Cagelles1983
autoretitologenereanno
AnonimoAttualità neraerotico1978
Giancarlo Berardi, Maurizio ManteroMyrna: io sono mianoir2009
Valerio Bindi, M.P. CinqueAcqua Stortanoir2010
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Storie puttaneschecomico1977
Tom of Finland (pseud. di Touko Laaksonen)Comic collection, Theerotico2005
Akimi YoshidaBanana fish 02manga2002
Akimi YoshidaBanana fish 19manga2005
autoretitologenereanno
AA. VV.Mapa callejeromiscellanea2010
AA.VV.Da Sodoma a Hollywoodmiscellanea1995
AA.VV.Gay rootsmiscellanea1991
AA.VV.Pop Campsaggio2008
AA.VV.Transessualità oltre lo specchiomiscellanea2007
AA.VV., Stefano Casi, Sandro Avanzo, Andrea Adriatico, Gabriele Carleschi, Stefano Casagrande, Alessandro Fullin, Rinaldo LuchiniTeatro in deliriomiscellanea1989
AA.VV., Richard Dyer, Philip CoreCampsaggio1999
Joe Ackerley, Martin Sherman, Robert Gellert, Eric BentleyGay playsteatro1992
Alberto ArbasinoNarcisata, La - La controraracconti1964
Alberto ArbasinoSuper Eliogabaloromanzo1969
Tutti i risultati (54 libri) »
titoloanno
Oz1997
titoloartistaanno
AlejandroLady Gaga2010
Arisa - World Tour 2011 - Eilat PrideEliad Cohen, Uriel Yekutiel2011
I feel love & Johnny remember meMarc Almond, Jimmy Somerville, Larry Steinbachek, Steve Bronski1985
Take a chance on meErasure1992

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 2

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 4

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  3. 6

  4. 8

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  5. 10

    Lady Oscar (serie tv, 1979)

    di