Citizen gay.

[Recensione di Andrea Contieri]

Citizen gay è il saggio di un addetto ai lavori che, a differenza di altri, non soffre di tecnicismi e di autoreferenzialità.

In primo luogo, soprattutto nei primi due capitoli, mi è sembrato maggiormente adatto, rivolto e potremmo persino dire didattico, per un pubblico eterosessuale che si avvicini per la prima volta ai temi dell'omosessualità.

Determinante, rispetto al passato, la definizione di gay e lesbiche quali soggetti giuridici, nonché del continuo confronto del mondo omosessuale pre e post Stonewall, che non è per nulla scontata nel continuo calderone in cui si mescolano la bisessualità nel mondo antico, e l'omosessualità nel mondo moderno e contemporaneo.


Per le persone omosessuali e consapevoli di sé è invece un modo per ripercorrere una strada già battuta nel proprio intimo, sfatando talvolta miti e pregiudizi che talvolta aleggiano ancora persino nel mondo gay-lesbico.

Coraggioso il capitolo finale sull'omogenitorialità che mette, dati alla mano, in luce le contraddizioni in cui singoli ed istituzioni cadono spesso circa le famiglie con genitori dello steso sesso.

Stile fluido, estremamente leggibile.

Un libro che forse pecca un po' troppo di citazionismo, e che forse per chi è avvezzo alla saggistica che tratta temi inerenti all'omosessualità, tolto il capitolo sul Minority stress, dice poco di nuovo, ma che vanta una bibliografia tale da poter essere un interessante punto di partenza per riflessioni e letture future.


[Recensione apparsa su Anobii. Per gentile concessione dell'autore].

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Altre recensioni per Citizen gay

titoloautorevotodata
Citizen gayDaniele Cenci
04/03/2008
Citizen gay. Tra omofobia, diritti negati, famiglie e salute mentalePatrizia Colosio15/12/2011

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Luca BaldoniParole tra gli uomini, Lepoesia2012
Nicola Nardelli, Claudio Cappotto, Gianni Geraci, Vittorio Lingiardi, Helen Ibry, Margherita Giacobino, Alessandro Amenta, Richard Phillips, Marco Pustianaz, Ciro Rinaldi, Elisa Arfini, Giulio Iacoli, Irene Dioli, Michael Brown, Larry KnoppOmoSapiens .2miscellanea2007
Luca Pietrantoni, Vittorio Lingiardi, Cristina Chiari, Laura Borghi, Luca Trappolin, Alessandro Corsi, Maria Paulucci, Cristina Galasso, Raquel Osborne, Martin Luecke, Marco Pustianaz, Derek Duncan, Siliva Antosa, Lorenzo Benadusi, Serafina SchittinoOmoSapiensmiscellanea2006

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

  2. 5

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  3. 8

  4. 9

    Spatriati (libro , 2021)

    di