Perché non sono cristiano. Capolavoro del pensiero ateo.

21 gennaio 2005

Questo testo di Bertrand Russel, filosofo matematico e premio Nobel per la letteratura nel 1950, è tra i capolavori del pensiero ateo.

Con semplicità lo scrittore analizza origini, valori e il significato della religione cristiana, puntando l’indice contro le evidenti incongruenze del credo e la sua inattualità sostenendo l’importanza del libero pensiero, scevro di dogmatismo, e foriero di progresso umano.

Questovolume contiene un interessante saggio intitolato La nostra etica sessuale, del 1936, sull’educazione sessuale libera, che precorrendo i tempi, sferra un decisivo attacco alla morale convenzionale non "ragionevole" e "appresa da bambini" acriticamente.

Per Russel le regole morali, in continuo cambiamento, vanno ricercate e fondate tra quelle "maggiormente idonee a favorire la felicità umana".

Il testo contiene un appendice (Come fu vietato a Bertrand Russel l’insegnamento al City College di New York)di Paul Edwards che il caso dell’elezione ad insegnante di Russel, nel 1940, poi ritirata su sollevazione dell’opinione pubblica contro la presunta amoralità degli insegnamenti del filosofo.

Russel fu accusato, a torto, di essere un propagatore del "libero amore" e secondo Joseph Goldstein, a p. 183, "quest’uomo che ha circa ottant’anni, si dedica alla poesia salace, tollera l’omosessualità e, oserei dire, l’approva" se non addirittura la incoraggia".

Il premio Nobel per la letteratura, come spiega il saggio a p. 198, non incoraggiava l’omosessualità ma, in realtà, ne aveva un’ottica tollerante ed era favorevole all’abolizione della legge inglese anti-gay:

"Per quanto ne so, – dice Paul Edwards - ci sono solamente due passi, nelle numerose opere di Russel, dove si tocca il problema dell’omosessualità. Uno è quello citato dal giudice ("Se le relazioni omosessuali con altri ragazzi fossero tollerate, forse non sarebbero molto dannose. Sussisterebbe comunque il pericolo di una interferenza nello sviluppo di una normale vita sessuale" da Eucation and the modern world), l’altro si trova in Marriage and morals ("In Inghilterra l’omosessualità fra uomini, non fra donne è illegale. Sarebbe difficile presentare argomenti a favore di una modifica della legge, perché sarebbero considerati illegali, in quanto osceni".

Tuttavia, chiunque se ne sia occupato sa che questa legge è il risultato di una superstizione barbara e ignorante, che non può essere sostenuta da alcun argomento)".

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Bertrand RussellMatrimonio e moralesaggio1956

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

  2. 4

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  3. 7

    Vogue (videoclip , 1990)

    di

  4. 9

    Boys Love (film , 2006)

    di