Uomo-femmina, L'. Un romanzo sul "terzo sesso" del 1899/1900

30 gennaio 2005

Raro e curioso romanzo scritto da un conoscente napoletano di Oscar Wilde: il proprietario della casa editrice "Partenopea".

Abientato a Parigi, mette in scena un giovanotto napoletano che conosce una ragazza bellissima, e un marchese inglese, esplicitamente omosessuale (il suo ritratto fisico e biografico ricorda parecchio quello di Alfred Douglas, conosciuto da Rocco durante il suo soggiorno napoletano nel 1897).

Per avere la donna il giovane deve far sì che il ricco marchese la sposi, ma per ottenere che egli la sposi deve diventarne l'amante. Dopodiché si divide fra la donna e l'"uomo-donna".
Col passar del tempo, però, il marchese lo affascina e lo innamora sempre più, finché la donna, ebbra di gelosia, ucciderà il marito e fuggirà.

Il comportamento del personaggio omosessuale è spiegato (anche attraverso un lungo flash-back sulla sua adolescenza) attraverso la tesi del terzo sesso, mettendo in rilievo la sua natura effeminata, anzi femminile: "Quel che mentiva in lui era la donna non l'uomo, essendo egli un'apparenza ed un'anima di donna nascosta nel corpo di un uomo: una donna non un uomo mancato" (p. 28).

Per la datazione e l'autore: il libro è stato pubblicizzato due volte in altri libri della "Partenopea": una volta come "imminente" (con autore "Arnaldo De Lisle") nel 1899, un'altra nel 1900 come pubblicato (e con autore Giuseppe Garibaldi Rocco). Nel testo inoltre si descrivono i funerali di Verlaine (avvenuti nel 1896).

Io ipotizzo che la rarità di questo romanzo si spieghi anche con un sequestro giudiziario.

Certamente questo il più curioso (ed esplicito) romanzo italiano dell'anteguerra sull'omosessualità.

Ne ho ripubblicato su mio sito un estratto, relativo alla scoperta dell'omosessualità da parte del protagonista nel periodo del collegio.


Il mio voto elevato al romanzo non dipende da qualità letterarie sublimi, ma al suo estremo interesse di documento.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

nomeprofessioneautoreanni
Vincenzo Galdifotografo, galleristaGiovanni Dall'Orto1871 - 1961
Wilhelm von PlüschowfotografoGiovanni Dall'Orto1852 - 1930
Henry Scott TukepittoreVari1858 - 1929
autoretitologenereanno
Valerio Bindi, M.P. CinqueAcqua Stortanoir2010
José-Louis Bocquet, CatelKiki de Montparnassebiografico2008
Shinobu Gotoh, Kazumi OhyaJune prideshōnen'ai2005
Keiko KonnoChe carino!shōnen'ai2004
Keiko KonnoChe carino! 2shōnen'ai2004
Clément OubrerieZazie nel metròdrammatico2011
Joann SfarPascinbiografico2008
titoloautoredata
Valentina OkCarmine Urciuoli22/08/2006
autoretitologenereanno
AA. VV.A queer worldbibliografia1997
AA.VV.Gay rootsmiscellanea1991
AA.VV.Hidden from historymiscellanea1989
AA.VV.Homosexuality in Modern Francemiscellanea1996
AA.VV.Politica del corpo, Lasaggio1976
Paolo AbbateVita erotica di Giacomo Leopardi, Lasaggio2000
Joe Ackerley, Martin Sherman, Robert Gellert, Eric BentleyGay playsteatro1992
Jacques d' Adelswaerd FersenOppiopoesia1990
AHEADCombattere l'omofobiasaggio2011
Barbara AlbertiPrincipe volante, Ilracconti2004
Tutti i risultati (180 libri) »
titoloautoredata
Il matrimonio del fabbro
La sottocultura dei sodomiti nella Parigi del Settecento
Michel Rey31/08/2004
L'amore tra maschi ai tempi di Oscar Wilde (e della regina Vittoria)
I due processi ad Oscar Wilde
Vari08/01/2013
L'Institut für Sexualwissenschaft di Berlino (1919-1933).
Il primo "centro per l'omosessualità" della storia umana.
Vari14/04/2006
Rimbaud e Verlaine: passione e possessioneVari15/11/2006
titoloartistaanno
Far away (Jesus is gay)Niklas von Wolff, Gael Hausmann2007
You do something to meSinead O'Connor1991

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 3

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di