Modern family

5 gennaio 2011

Sitcom di routine mediamente brillante, non si discosta troppo dai canoni classici del genere, salvo che nei siparietti recitati direttamente in camera in cui i personaggi commentano le proprie vicende giocando con le convenzioni dei reality.

Come vorrebbe implicare il titolo, si cerca soprattutto di aggiornare la composizione della famiglia-tipo su cui la serie è incentrata (così come ogni sitcom che si rispetti), tramite relazioni più disinibite e combinazioni inedite per le commedie televisive pensate per tutta la famiglia. I Pritchett discendono infatti da un padre di mezza età, Jay, sposato con una giovane e procace colombiana, alle cui grazie non è indifferente Phil, che di Jay ha sposato la figlia. I tre ragazzi di Phil rappresentano l'ossequio più evidente alle convenzioni del genere, con la consueta ragazzina fatua, quella intelligente e un figlio tonto fino all'anomalia.

L'altro figlio di Jay, Mitchell, è invece l'elemento più "moderno": un avvocato gay che fa coppia con il corpulento ed effeminato Cameron. I due hanno anche adottato una bambina asiatica. Mitchell e Cameron (e la loro famiglia) sono accettati senza condizioni da tutti i personaggi, anche se talora si gioca su qualche malinteso (come quando Jay evita di presentare Mitchell ad alcuni amici, uno dei quali - interpretato da Chazz Palminteri - è in odore di omosessualità). La correttezza politica dell'impostazione della coppia sacrifica - come è stato fatto notare polemicamente - la componente affettiva per affrontare temi diversi (legati soprattutto all'adozione), al punto che in tutta risposta gli autori si sono inventati che Mitchell detesta esibire in pubblico la propria affettività. Mitchell e Cameron arrivano comunque infine a baciarsi, fatto che appena quindici anni fa era ancora impossibile vedere sul piccolo schermo.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

titoloautoredata
Gruppo di famiglia in un esterno
AUT incontra Stefano Bolognini in occasione dell’uscita del suo libro Una famiglia normale (Edizioni Sonda, € 11)
Daniele Cenci05/11/2008
Una produzione dal basso: “Il lupo coi calzoncini corti”Alessandro Rizzo12/07/2009
autoretitologenereanno
Fabio BernabeiChiesa e omosessualitàsaggio2008
Franca Bimbi, Rossana TrifilettiMadri sole e nuove famigliesaggio2006
Anne CadoretGenitori come gli altrisaggio2008
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Ballo delle checche, Ilromanzo1996
Giovanni Dall'OrtoManuale per coppie diversesaggio1994
Daniela DannaMatrimonio omosessualesaggio1997
Harvey FiersteinCage aux folles, Lalibretto1987
Xavier LacroixIn principio la differenzasaggio2006
Curzio MalapartePelle, Laromanzo1949
Roberto MasieroNotte di niente, Unaracconti2005
Tutti i risultati (17 libri) »