Pillole blu [2004]

A questo fumetto assai poetico e toccante dedico solo poche parole, ma solo perché non tratta di omosessualità, essendo dedicato alla storia d'amore (eterosessuale) fra l'autore e la sua ragazza, sieropositiva e madre d'un bimbo anch'egli sieropositivo.

Tutte le emozioni e i problemi e le paure (dell'Aids, del contagio, della morte) del protagonista le conosciamo bene da vicino anche noi, perché i sentimenti umani sono gli stessi per tutti, indipendentemente dal fatto che noi siamo gay o eterosessuali.

Mi permetto perciò di consigliare questo libro delicato, mai patetico o strappalacrime, frutto palese d'una lunga riflessione sul problema, e segnato da un approccio positivo.
La ragazza dell'autore e il suo bambino hanno l'Hiv, e dipendono per la vita dalle "pillole blu" del titolo. Ma l'autore è felice del suo amore, e non ha paura di affrontare in suo nome la paura. E non solo quella.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Altre recensioni per Pillole blu

titoloautorevotodata
Pillole BluMassimo Basili
01/11/2004

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Frederik PeetersPachidermadrammatico2009
Frederik PeetersPillole Blu (edizione 2015)biografico2015

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

    Isabella (fumetto, 1966)

    di

  2. 2

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  3. 5

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  4. 6

    Altri libertini (libro, 1980)

    di

  5. 7

  6. 8

  7. 10

    UnHung Hero (film, 2013)

    di