The Falls

24 dicembre 2013

Cosa ci si può aspettare da un film sui mormoni gay? A occhio due bei ragazzotti in camicia bianca e cravatta che fanno proselitismo per strada, vestono biancheria provocante e tengono nascosta la loro tormentata relazione, finché vengono scoperti e ripudiati.

Più o meno è quello che offre anche The Falls, con qualche variazione: i due ragazzotti (Rj e Chris), per esempio, vestono come da previsioni, sia di giorno che di notte, ma il loro proselitismo non va molto bene. Non solo sono spesso a corto di risposte quando qualcuno contesta gli aspetti più discutibili del loro credo, ma non appaiono nemmeno granché tormentati dalle loro inclinazioni sessuali. Anzi sperimentano in sesso quanto in sigarette d’erba con la medesima disinvoltura. Proprio la mancanza di un effettivo tormento interiore rende però tutto sommato eccessiva la reazione finale, quando i due vengono scoperti e Chris accusa Rj di essere “più gay” di lui e quindi di avere la colpa di quello che è successo. Una reazione pensata più che altro in funzione del dramma conclusivo, con Rj che lascia la chiesa e segue la propria strada e Chris che invece ripudia l’amore per ottenere il perdono di correligionari e famiglia. Insomma una specie di Maurice formato mormone.

Il film, diretto da un giovane esordiente, ha un taglio decisamente critico verso la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, sicché ovviamente Rj è l’eroe della vicenda, specialmente quando affronta il capo della sua congregazione dicendogli che lui e la sua chiesa dovrebbero vergognarsi. Il film lascia così un suo piccolo segno, nonostante l’aspetto un po’ rude della messinscena, che è fatta in economia e deve affidarsi a due protagonisti che non rimarranno negli annali del cinema. Nel 2013 Garcia ha diretto anche un seguito, ambientato cinque anni dopo.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
Tony KushnerAngels in Americateatro1995
titoloanno
Angels in America2004

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 1

  2. 4

    Relax (videoclip , 1983)

    di

  3. 5

  4. 8

    Dune (libro , 1984)

    di

  5. 10

    Spatriati (libro , 2021)

    di