Erotica (1992). Madonna ci dà sotto col lesbo-chic.

Nel 1992 Madonna aveva perfettamente rodato l'uso dello scandalo a base sessuale per fare promozione alle sue canzoni, e questo videoclip sembra confezionato (fin dal titolo) con l'espressa intenzione di farsi "bannare" da Mtv, cosa che puntualmente avvenne, e che puntualmente lo rese oggetto di curiosità e interesse.

In realtà, quanto ad erotismo, il video (girato in un elegante bianco e nero spesso virato, mutuato agli spot di moda) offre molto meno di ciò che promette il titolo. C'è una spropositata esibizione di simboli e feticci sessuali (bondage, leather, fetish e compagnia cantante), e poi frustini, abitini, lingerie, mascherine eccetera eccetera.
Cosa manca? Giusto l'erotismo, se si toglie un gruppetto di fotomodelli e fotomodelle che danza in abiti succinti, ed un paio di baci lesbici fra Madonna e l'attrice Isabella Rossellini (molto casto, sulla guancia) e fra Madonna e la top model nera Naomi Campbell (della serie: "Qui non badiamo a spese").

Per il resto, le singole scene scorrono velocissimamente, ognuna per pochi secondi, al ritmo concitato e spezzato (mutuato dagli spot pubblicitari) che sarebbe diventato negli anni una sorta di "marchio di fabbrica" dei videoclip. Questo ritmo singhiozzante non permette una narrazione, ma solo la presentazione in sequenza d'una sfilata d'immagini più o meno scollegate fra loro.

Sia chiaro, nel 1992 le immagini di Madonna che frulla la lingua in bocca a Naomi Campbell erano ancora piuttosto "disturbanti" per escludere che questo potesse essere considerato un video per educande. Però i baci lesbici hanno sempre funzionato come "attizza-maschi" eterosessuali, e la vorace eterosessualità di Madonna (che in questo video ha inserito il suo fidanzato del momento, lo scultoreo fotomodello Tony Ward) portava lo spettatore ad escludere in partenza che questi baci potessero essere altro che ciò: un gioco per attizzare i maschi etero. Cosa da sempre accettata e praticata dalla società eterosessuale (il "lesbo-chic" non l'ho inventato io...).

Di questo video si salva, a distanza d'anni, l'esasperata cura formale con cui è stato girato, che lo rende tuttora meritevole di visione. Ma quanto ad erotismo, o scandalo, non credo riuscirebbe ormai a fare alzare il sopracciglio a chiunque abbia visto più di tre videoclip recenti in vita sua.

La riproduzione di questo testo è vietata senza la previa approvazione dell'autore.

Potrebbe interessarti anche…

autoretitologenereanno
AA.VV.Frammentishōnen'ai2003
AA.VV.Gocceshōnen'ai2002
Barbara Apostolico, Claudia LombardiCaim 4shōnen'ai2004
Francesca Bonifacio, Lucia Piera De PaolaSynapsysshōnen'ai2013
Copi (pseud. Raul Damonte-Taborda)Fantastico mondo dei gay, Ilcomico1987
Gaspare De Fiore, Santi D'AmicoDe Sadeerotico1971
Enzo Di LauroSol 4015fantascienza2011
Roy (pseud.) KlangDick mastererotico2003
Kazuma KodakaKizuna 2shōnen'ai2001
Ralf KönigKonrad & Paulcomico1994
Tutti i risultati (23 fumetti) »
titoloautoredata
L'impero degli orsi
Intervista a Gengoroh Tagame
Massimo Basili18/06/2010
autoretitologenereanno
AA.VV.Alien sexracconti2003
AA.VV.Leatherfolksaggio1991
AA.VV., Gregory BenfordUrania millemondiestate 1991racconti1991
AA.VV., Edward Bryant, Bruce McAllister, Connie WillisFantasexracconti1998
AA.VV., Samuel Delany, Philip José FarmerPremi Hugo 1955-1975, Iracconti1978
Barbara AlbertiSignore è servito, Ilromanzo1983
Dario BellezzaCarnefice, Ilromanzo1973
Dario BellezzaInnocenza, L'romanzo1970
Dario BellezzaLettere da Sodomaromanzo1977
Gregory BenfordAttraverso un mare di soliromanzo1987
Tutti i risultati (64 libri) »
titoloanno
Cucumber2015
London Spy2015
titoloartistaanno
French bitchPussy Tourette1993
Love 2 babyChristian Tv2011
Pag - The lady is dead2010
Point GGael, Gael Hausmann2010
RelaxHollie Johnson, Paul Rutherford1983
TeethRust Slovenec2008

Le recensioni più lette di questi giorni

  1. 3

    Relax (videoclip, 1983)

    di

  2. 4

  3. 5

    What/If (serie tv, 2019)

    di

  4. 6

    Sukia (fumetto, 1978)

    di

  5. 7

    Girlfriend (videoclip, 2013)

    di

  6. 8